DSC 8646(UNWEB) Perugia. Si è celebrata presso la sede centrale del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Perugia la Cerimonia in onore di Santa Barbara – Celeste patrona dei vigili del fuoco


La giornata ha avuto inizio con la Deposizione di una Corona di Alloro ai caduti e quindi con la Santa Messa officiata da S.E. Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve, il Cardinale Gualtiero Bassetti e da Don Alessio FIFI – parroco della Parrocchia di S. Raffaele Arcangelo.
Ha fatto seguito una breve allocuzione del Comandante provinciale ing. Francesco Notaro e quindi la consegna onorificenze e riconoscimenti
Alla cerimonia hanno preso parte le autorità civili, militari e religiose oltre al personale VVF in servizio e quello libero da servizio, il Personale Volontario, il Personale Amministrativo, il Personale in pensione e le rispettive Famiglie.
Nel pomeriggio alla presenza delle autorità locali, analoghe cerimonie si terranno presso le sedi dei Distaccamenti di Spoleto, Todi, Foligno, Assisi, Città di Castello e Gubbio.

In particolare, a partire dalle ore 18.30 Gubbio nella sede del Distaccamento dei vigili del fuoco in Via dell' Arboreto, alla presenza delle massime autorità, la S. Messa sarà concelebrata dal Vescovo Mario Ceccobelli e dal nuovo Vescovo di Gubbio, monsignor Luciano Paolucci Bedini.

Relazione del Comandante Provinciale Ing. Francesco Notaro:

AUTORITA’ GENTILI OSPITI
Oggi celebriamo, la ricorrenza di Santa Barbara.
E’ questo per noi un momento importante, anche per riflettere sulla nostra attività, sui nostri cambiamenti, sulle nostre aspirazioni.
Ma prima di iniziare consentitemi di ringraziare a nome di tutto il personale del Comando Provinciale dei vigili del fuoco di Perugia e della associazione dei vigili del fuoco in congedo, SE Reverendissima, il Cardinale Gualtiero Bassetti per aver accolto il nostro invito, ne siamo veramente onorati, ed anche a Don Alessio FIFI – parroco della Parrocchia di S. Raffaele Arcangelo che ha concelebrato la Santa Messa.
Ringrazio inoltre il Prefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro, il presidente del Consiglio regionale dell’Umbria, Donatella Porzi che oggi è con noi anche in rappresentanza della Presidente Catiuscia Marini, tutte le autorità civili, militari e tutti voi gentili ospiti che, con la vostra presenza, rendete ancora più significativa la celebrazione della ricorrenza della nostra santa patrona.
Grazie anche alle splendide voci del coro della Parrocchia di Madonna Alta che ci hanno accompagnato nella celebrazione.
L’anno in corso è stato ed è, per il nostro paese, un hanno difficile, funestato soprattutto dai tragici eventi sismici che sono costati la vita a molti, troppi nostri concittadini e da una terra che, dopo mesi, non smette ancora di tremare.
I Vigili del Fuoco sono sempre stati presenti e la loro professionalità nell’intervenire prontamente sui luoghi dell’evento ha consentito di salvare molte vite umane.
Il Comando di Perugia ha dato da subito e continua a dare in questi luoghi supporto con propri uomini e mezzi, garantendo allo stesso tempo sicurezza e tranquillità ai cittadini di tutta la provincia.
Infatti il personale che mi onoro di dirigere, ogni giorno, non ha mai fatto mancare il proprio determinante apporto, e in ambito provinciale, dal primo di gennaio 2017 ad oggi , ha effettuato oltre 22.000 interventi di soccorso di cui oltre 7.000 nel comprensorio della Valnerina.
Il personale di questo Comando è stato impegnato anche in altre regioni come a Rigopiano e ad Ischia a seguito degli eventi drammatici che hanno interessato quelle località.
La sempre maggiore complessità degli interventi viene fronteggiata con l’impiego di personale preparato ma anche con l’uso di mezzi aerei e di supporti tecnologici innovativi sempre più utili come anche nelle operazioni coordinate dalla Prefettura per la ricerca di persone scomparse, attività che registrano negli anni un significativo incremento in termini numerici.
Un impegno quello nel soccorso che ha visto molti riconoscimenti dalla carta di cittadinanza europea" conferita dal Sindaco di Norcia il 30 Ottobre scorso alle varie cittadinanze onorarie a quella della presidente della Regione dell'umbria che ha voluto dedicare ai Vigili del fuoco di questa regione il manifesto pubblico nella ricorrenza del 2 Giugno,
festa della Repubblica
Ma il comando non garantisce solo il soccorso.
• oltre 3.000 sono le istanze di prevenzioni incendi evase
• 521 le commissioni collegiali svolte
• 747 i lavoratori formati sulla sicurezza sui luoghi di lavoro e gestione sulle emergenze
• 773 sono state le verifiche di accertamento della idoneità degli incaricati a svolgere sui luoghi di lavoro gli addetti alla lotta antincendi e gestione delle Emergenze
• 31 le segnalazioni di irregolarità relative alla prevenzione incendi e sicurezza sui luoghi di lavoro trasmesse all’autorità giudiziaria
Sotto il profilo dell'attività divulgativa della "cultura tecnica della sicurezza" si è proseguita nel corso del 2017 quella attività di sensibilizzazione nelle scuole, principalmente rivolta ai giovani ragazzi, nei confronti delle tematiche basilari vertenti la prevenzione degli incendi e degli incidenti in ambito domestico e scolastico, attraverso il fondamentale apporto dell'associazione nazione dei vigili del fuoco sezione di Perugia, ed approfitto per ringraziare il presidente ing Gianfranco Eugeni, già comandate di Perugia e direttore regionale dell’umbia e, attraverso lui, tutti gli associati.
Desidero infine ringraziare il Prefetto di Perugia e l’intero apparato della Prefettura per la sensibilità costantemente mostrata riguardo alle problematiche del Comando senza dimenticare quanto fatto per rendere possibile lo svolgimento della manifestazione “prima giornata nazionale del soccorso” che si è tenuta a Perugia lo scorso 7 ottobre.
Al Direttore Regionale, ing Raffaele Ruggiero, ai colleghi tutti della Direzione regionale va il mio grazie per averci supportato in questo delicato momento di transizione verso il centro unico di spesa regionale.
Un ringraziamento devo estenderlo a tutte le istituzioni presenti sul territorio che con il proprio impegno agevolano la nostra attività quotidiana, preme ricordare tra gli altri:
- I Corpi Militari
- La Polizia di Stato
- L’Arma dei carabinieri
- La Guardia di Finanza
- I Corpi di Polizia Urbana
- Il 118 e la croce rossa
- le associazioni di volontariato
Un saluto ai presidenti della Regione e della Provincia, ai Signori Sindaci ed ai rappresentanti delle Amministrazioni che, nonostante i molteplici impegni, hanno accolto favorevolmente il mio invito e molti di loro sono presenti quest’oggi alla cerimonia.
A tutti voi va il riconoscimento e il ringraziamento per l’importante contributo che fornite alle nostre squadre che operano sul territorio.
Alle Organizzazioni Sindacali voglio rivolgere un sentito ringraziamento in quanto con esse, nel pieno rispetto dei ruoli, anche se a volte con toni aspri è stato possibile proseguire il confronto su temi costruttivi, finalizzati alla soluzione dei problemi.
Ai vigili del fuoco in congedo rivolgo un saluto affettuoso con sentimenti di riconoscenza per il contributo che hanno fornito in passato alla collettività e per gli insegnamenti che hanno inculcato ai più giovani e che sono ormai un segno indelebile nella nostra condotta professionale.
Un pensiero commosso è indirizzato agli ex colleghi scomparsi, ma che ricordiamo con grande affetto.
Alla Sezione Provinciale di Perugia dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, il Comando testimonia la propria vicinanza ad una comunità molto importante la cui esperienza può risultare determinante anche per le attività di protezione civile.
Infine desidero ringraziare il personale del Comando e non posso che iniziare dal personale AIB ex CFS confluito nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco dal primo gennaio che oggi trascorre con noi la prima Santa Barbara e che si è subito integrato mettendo a fattor comune tutta la preziosa esperienza maturata nel corso degli anni. Con loro unitamente al personale dell’Agenzia Forestale Regionale è stato possibile gestire su delega della Regione Umbria e su incarico della nostra direzione regionale VVF, gli interventi di soccorso per fronteggiare i numerosi incendi boschivi che nei mesi appena trascorsi hanno interessato anche l’Umbria. Su questo versante, confrontando i dati con quelli nazionali e di altre Regioni si può certamente affermare che i risultati, con questa nuova modalità di gestione sono stati comunque positivi.
I funzionari, ingegneri, geometri e periti che quotidianamente oltre al soccorso forniscono un fondamentale contributo alla formazione esterna e alla prevenzione incendi.
Il personale amministrativo tecnico e informatico che con la propria dedizione e professionalità consente al Comando di raggiungere gli obiettivi programmati e di supportare le attività di soccorso, di prevenzione incendi, di vigilanza e di formazione per i lavoratori delle Aziende.
Al personale operativo della sede centrale, dei distaccamenti permanenti e volontari, sempre pronto e disponibile ad affrontare situazioni complesse e diversificate, con dedizione, spirito di servizio e soprattutto con sentimenti di profonda solidarietà, a loro esprimo la mia gratitudine per l’infaticabile e generoso contributo che fornisce fuori e dentro le nostre Caserme. Un lavoro quotidiano svolto senza clamori, lontano dai riflettori, ma sempre indirizzato al perseguimento del bene comune.
Cari vigili del fuoco di Perugia, sono consapevole delle difficoltà che abbiamo nelle carenze organiche che si sono venute a creare anche per effetto dei vari passaggi di qualifica e che comportano grandi sacrifici in quanto per assicurare la funzionalità del servizio, siete costretti a spostarvi continuamente da una sede all’altra. Sono consapevole delle criticità anche in altri settori come quello del nostro parco automezzi non particolarmente giovane e che ciò comporta un maggiore impegno anche nella attività di manutenzione.
Ma sono altrettanto certo che l’amore per il nostro lavoro, l’orgoglio di indossare questa divisa e la forza di stare uniti ci aiuterà a superare anche i momenti più difficili.
Sono quindi fiero di essere alla vostra guida, desideroso di farvi sentire sempre motivati e coinvolti sulle scelte del Comando e per contribuire ad accrescere, qualora fosse necessario, il vostro entusiasmo, la coesione tra i colleghi e l’attaccamento ai tradizionali valori del Corpo.
Voglio inoltre ricordare, senza farne i nomi, perché conosco la vostra umiltà nel lavoro che fate, le innumerevoli attestazioni di gratitudine che sono pervenute al comando da parte di semplici cittadini nonché i numerosi elogi pervenuti anche a nome del Capo del Corpo per la dedizione e professionalità mostrata in alcuni particolari e complessi interventi di soccorso.
Per concludere, cari Vigili del Fuoco Permanenti e Volontari in servizio presso il Comando ed i distaccamenti della Provincia di Perugia, con questi auspici rinnovo i miei sentimenti di augurio che vi prego di estendere ai vostri familiari.
Viva i Vigili del Fuoco d’Italia.
Viva i Vigili del Fuoco di Perugia.

IL Comandante Provinciale
(Ing. Francesco NOTARO)

 

  • DSC_0233
  • DSC_0234
  • DSC_0238
  • DSC_0242
  • DSC_0251
  • DSC_0257
  • DSC_0262
  • DSC_0271
  • DSC_5245
  • DSC_5273
  • DSC_5281
  • DSC_5297
  • DSC_8598
  • DSC_8634
  • DSC_8646
  • DSC_8657

Simple Image Gallery Extended


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information