800px-Sangiustino veduta aerea(ASI) Umbria– "La Regione si adopererà in ogni modo per far fronte alle necessità del territorio comunale di San Giustino colpito dal maltempo, così come è stato fatto anche per i precedenti eventi calamitosi in Umbria, chiamando in causa anche il Governo".

È quanto ha detto l'assessore regionale Fernanda Cecchini che, nel primo pomeriggio, ha effettuato un sopralluogo a San Giustino dove ha incontrato il sindaco, Paolo Fratini, e gli assessori comunali, gli operatori del Coc, il Centro operativo comunale attivato per la gestione degli interventi di emergenza. Ad accompagnarla, il responsabile della Protezione civile regionale Sandro Costantini.
"Al sindaco Fratini – riferisce l'assessore – ho rappresentato la vicinanza della Giunta regionale e soprattutto ho garantito tutto il supporto necessario non solo come si sta facendo dalle prime ore di stamattina attraverso la Protezione civile regionale, ma anche nella fase della post emergenza. Il territorio sangiustinese, come ho potuto constatare personalmente – aggiunge - è stato flagellato dal vento: è uno scenario mai visto prima d'ora dopo un evento calamitoso quello ci si trova davanti attraversando capoluogo e frazioni, anche se fortunatamente non si sono registrati morti o feriti come è successo in altre parti d'Italia".
"Fin dalle prime ore – prosegue - è stato messo in atto un lavoro egregio: per la rimozione di alberi, cartelloni e lampioni divelti, tegole cadute e il ripristino della normalità sono all'opera volontari, vigili del fuoco, tecnici, in collaborazione con le forze dell'ordine e con il supporto fondamentale della Protezione civile regionale".
"Con il sindaco Fratini – dice ancora l'assessore Cecchini – abbiamo concordato che, dopo aver gestito la prima emergenza, non appena avremo a disposizione l'elenco completo delle strutture danneggiate, la Regione si farà carico di valutare i percorsi da seguire per rispondere al meglio alle esigenze del territorio, valutando anche la possibilità di richiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale".


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information