polizia di stato 1170x780(UNWEB) Città di Castello. “Personale dell'Ufficio Immigrazione del Commissariato di PS di Città di Castello, durante la normale attività di acquisizione pratiche relative alla regolarizzazione di cittadini stranieri sulla loro posizione giuridica nel Territorio Nazionale, riscontravano, attraverso attività di indagine a carico di una donna italiana classe 67, la quale si rendeva responsabile di dichiarazioni mendaci relative alla convivenza con un uomo di origini marocchine di 30 anni.

Durante l'attività di polizia emergevano elementi riconducibili a reati che portavano alla scoperta di un così detto matrimonio combinato.

I due soggetti venivano quindi deferiti all'Autorità Giudiziaria per il reato suddetto.”

Così, in una nota, la Questura di Perugia.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information