lugnano in teverina piazza(UNWEB) LUGNANO IN TEVERINA - – Si intitola "Le regole del gioco”, il libro che contiene tutti i racconti finalisti del Premio Letterario Città di Lugnano 2020". Il volume, a cura di Betta Putini, è edito da Intermedia edizioni ed un’antologia che raccoglie i racconti finalisti della sesta edizione. “Giocare è una necessità dell’anima, in quanto stimola l’esercizio di una funzione umana importantissima.

Giocando, imitiamo la vita e ci alleniamo ad affrontare le sue sfide”, afferma l’autrice, la quale sottolinea poi che “il gioco è tema sul quale si sono cimentati gli autori partecipanti, in questo momento particolarissimo, sconvolto e segnato dalla pandemia, durante il quale la scrittura ha rivelato il suo ruolo di interfaccia con il nostro mondo interiore.

Le storie possono curare soprattutto chi le scrive. Ma anche giocare è una necessità dell’anima, in quanto stimola l’esercizio di una funzione umana importantissima. Giocando, imitiamo la vita e ci alleniamo ad affrontare le sue sfide: ci mettiamo in relazione con l’altro circoscrivendo regole condivise, elaboriamo strategie, accettiamo il rischio e la frustrazione di essere battuti, lottiamo per vincere, impariamo a essere sportivamente competitivi. Ma possiamo anche “prenderci gioco”, barare o infrangere le regole. Tutto, esattamente, come in un riflesso della vita reale.

E anche scrivere un racconto, in fondo, significa giocare. Consente di rincorrere le possibilità e le ipotesi, di immaginare vite, relazioni, destini. I dieci racconti proposti, molto diversi fra loro, suggeriscono altrettante sfumature: la dimensione del gioco contempla la molteplicità, l’invenzione, l’estro; ma apre anche all’incognita, all’inaspettato, costringendo il giocatore a ribaltare il piano delle certezze per aprirsi a una prospettiva inedita della vita, accogliendo il rischio di rimanerne disorientato”.

Il vincitore di quest’anno, ricorda l’amministrazione comunale, è stato Marco Bindi con "All-in", mentre gli altri nove racconti finalisti sono stati: "La settimana" di Paola Bonomi, "Un giorno, in cortile" di Cristina Conti, "In nome di una nuova sorte" di Giorgio Del Puente, "I quattro re" di Gioacchino Di Giovanni, "Mutamenti" di Carlo Fischer, "Il giorno che ci giocammo il cielo" di Laura Giorgi, "Agnello sbrana agnello" di Luca Ortello, "Gioco di sguardi" di Carla Pasqualucci e "Un gioco da ragazzi" di Luca Santoro.


banner Europa e Umbria per te 300x250

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information