L'Amministrazione comunale di Todi ha inviato agli operatori turistici e commerciali della città un questionario sulle azioni di promozione e sugli eventi realizzati nel 2014

(ASI) Todi. Avviare una fase di partecipazione con operatori turistici e commercianti della città e conoscere le loro opinioni sulle azioni di promozione turistica realizzate e sulle manifestazioni sostenute dall'Amministrazione comunale nel 2014 per una adeguata valutazione del potenziale turistico del territorio.

È l'obiettivo della nuova iniziativa della Giunta comunale di Todi che, alla chiusura della stagione degli eventi del 2014, in questi giorni ha inviato una scheda di valutazione a tutti gli operatori turistici e commerciali tuderti invitandoli ad esprimere il loro parere sulle attività realizzate durante l'anno e sulle scelte compiute dall'Amministrazione in termini di qualità, efficacia e riscontro dal punto di vista turistico e promozionale.

Le risposte ai quesiti della scheda andranno inviate agli Uffici comunali entro la fine di gennaio. Al termine di questa prima fase, i dati forniti dagli operatori, che verranno trattati in forma riservata ed anonima nel rispetto delle regole sulla privacy, saranno oggetto di un'attenta valutazione da parte dell'Amministrazione comunale, che sulla base dei risultati pervenuti provvederà ad organizzare un incontro pubblico con operatori ed esperti del settore per analizzare e discutere insieme i risultati ottenuti.

La scheda di valutazione, formulata sul modello di un questionario, è articolata in quattro sezioni: nella prima viene chiesto di esprimere un punteggio sulle 15 manifestazioni culturali e sportive realizzate nel 2014 e di fornire una valutazione delle stesse in termini di presenze turistiche, capacità di richiamo, capacità di permanenza dei turisti, qualità del pubblico ai fini ricettivi, capacità di promozione della città, capacità degli organizzatori e potenzialità di ulteriore crescita; nella seconda è richiesto un parere sulle 5 manifestazioni alle quali non rinunciare, sulle 3 alle quali si può rinunciare ed infine di segnalare qualche manifestazione che potrebbe essere aggiunta; nella terza sezione viene chiesto di indicare una valutazione sulle manifestazioni che meritano maggiori interventi di sostegno pubblico esprimendo un ordine di priorità e la percentuale di finanziamento pubblico che andrebbe assegnata; l'ultima parte è dedicata alle eventuali note ed osservazioni aggiuntive.

"Con questa iniziativa – spiega il Sindaco di Todi Carlo Rossini – intendiamo coinvolgere attivamente gli operatori turistici e commerciali nel processo di formazione e partecipazione delle scelte e definire le basi di una strategia di sviluppo turistico condivisa che scaturisca dalla cooperazione e dal dialogo tra Amministrazione comunale, cittadini, operatori, associazioni culturali e di categoria. Il 2014 – continua il Sindaco – ha fatto registrare un aumento delle presenze di circa il 25%. Siamo consapevoli che si può fare meglio e che ci sono ancora dei limiti da superare, ma è innegabile che i buoni risultati ottenuti nell'anno appena concluso confermano le potenzialità attrattive della città e del territorio nel settore turistico".


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information