http://umbrianotizieweb.it/images/upload_utenti/TurismoUmbria.jpg(UNWEB) Perugia - Al fine di non creare inutili allarmismi si evidenzia che i dati forniti oggi nel corso della relazione sulla clausola valutativa del Testo unico sul turismo in Seconda Commissione consiliare sono dati non attuali in quanto riferiti all’andamento dei flussi turistici in Umbria nei primi mesi dopo il sisma. E’ quanto si afferma in una nota di Palazzo Donini.


I risultati conclusivi e relativi all’anno in corso non dovrebbero discostarsi da quelli positivi registrati nel 2016 prima del terremoto, che ha costituito l’anno boom per il turismo umbro. Una tendenza evidenziata anche da Bankitalia e dai dati rilevati dall’Oservatorio regionale sul turismo secondo i quali, già a partire dalla scorsa primavera, si è assistito ad una costante ripresa del turismo in Umbria: a settembre di quest’anno si è infatti registrato un + 6.1% negli arrivi ed un + 3.4% delle presenze nella nostra regione, un trend che certifica l’ andamento positivo.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information