premio via francesco(UMWEB) – Perugia - “Nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018 è la Via di Francesco, nel cuore verde d’Italia, la vincitrice del Premio internazionale “Destination of Sustainable Cultural Tourism”:lo rende noto il vicepresidente della Regione Umbria con delega al Turismo, Fabio Paparelli, che sottolinea, “con soddisfazione”, come si tratti di un “riconoscimento prestigioso conferito da istituzioni importanti come l’European Cultural Tourism Network-ECTN e la European Travel Commission, che hanno riconosciuto e valorizzato gli sforzi compiuti in questi anni, anche rispetto ai risultati e al gioco di squadra che è abbiamo messo in campo”.


La premiazione ha avuto nell’ambito della undicesima Conferenza per il turismo culturale in Europa in corso a Cipro fino al 27 ottobre, nell'ambito dell'Anno europeo dei beni culturali 2018 (EYCH2018). Tale riconoscimento nasce con l’obiettivo di accrescere la visibilità delle destinazioni del turismo culturale europeo, e per creare una piattaforma per condividere esperienze e conoscenze e promuovere il collegamento in rete tra le destinazioni europee.
“Tra le motivazioni dell’importante riconoscimento all’Umbria - ricorda Paparelli - ci sono i risultati conseguiti da Regione Umbria e Sviluppumbria in quanto hanno prodotto risultati significativi relativi al miglioramento dell'esperienza dei visitatori nel rispetto delle tradizioni e al coinvolgimento delle comunità locali. La giuria – conclude - ha ritenuto di premiare il tracciato anche perché consente di scoprire il territorio regionale, valorizzando aree meno conosciute, ma dall’eccezionale rilevanza culturale”.
“Il premio – sottolinea Mauro Agostini, direttore generale di Sviluppumbria - ci gratifica per il lavoro svolto in questi anni per conto della Regione Umbria per la costruzione e la promozione della Via di Francesco, e soprattutto per l’intenso lavoro di coinvolgimento delle comunità locali portato avanti con i comuni, le associazioni civili e religiose. La partecipazione delle associazioni civili e religiose, e dei comuni al percorso è la chiave del successo della Via e con loro siamo felici di condividere il premio”.
Il premio è stato consegnato da Manos Vougioukas, segretario generale dell’European Cultural Tourism Network, e da Piet Jaspaert, vicepresidente di Europa Nostra, una delle più influenti organizzazioni in Europa per la tutela del patrimonio culturale. Secondo premio all’Olanda con regione olandese del Zuid Limburg, avversario temibile perché già vincitore nel 2016 del titolo di Migliore destinazione al mondo da parte del WTTC World Travel & Tourism Council.
Terzo premio alla Spagna con il Cammino Lebaniego, parte dei celebri Cammini di Santiago, il quale congiunge il Camino del Norte con il monastero di Santo Toribio di Liebana, già patrimonio Unesco dal 2015 e uno dei 4 siti di pellegrinaggio più importanti al mondo nel Medioevo.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information