P8070168(UNWEB) Torgiano. Due video, uno differente dall'altro, entrambi finalizzati alla promozione del territorio: è quanto ha realizzato il Comune di Torgiano, mettendo a sinergia idee e iniziative per rilanciare turismo ed economia, ma soprattutto per far conoscere le bellezze locali, in modo diverso dal solito.

I video sono stati presentati ieri sera, nel corso di un evento a Torgiano, dal sindaco Eridano Liberti, dall'assessore alla Cultura e Turismo Elena Falaschi, dal vicesindaco Attilio Persia, alla presenza dell'assessore regionale Roberto Morroni e della rettrice dell'Università per Stranieri di Perugia, Giuliana Grego Bolli. Erano presenti anche le associazioni e le Pro Loco del territorio. A seguire, è stata visitata, a Palazzo Manganelli, la mostra "Vinarelli 2019".

I video sono stati formalmente consegnati all'assessore Morroni "quale contributo – ha detto il sindaco– alla promozione dell'intera regione".

Per l'assessore Morroni "l'Umbria ha tutti gli ingredienti per svolgere un ruolo primario nel turismo e nella crescita delle nostre comunità. Bene questi video che sono di promozione dell'Umbria. La Regione deve dare una visione strategica per marciare, in un'unica direzione, tutti insieme in un gioco di squadra, come sta facendo anche Torgiano". E ha aggiunto che "i momenti di crisi devono diventare occasioni straordinarie per fare balzi avanti". La rettrice Grego Bolli ha detto che "la produzione vinicola è una delle eccellenze dell'Umbria e vedere attorno a Torgiano magnifiche vigne è una cartolina di presentazione della nostra regione. Anche l'Università per Stranieri ha, da sempre, tra le sue funzioni istituzionali la promozione dell'Umbria nel mondo".

Uno dei due video è il frutto della collaborazione con la Pro Loco di Torgiano e l'associazione "Ciro Scarponi", Foto Ottica Fratticioli, Lorenzo Casagrande, ed è stato realizzato in occasione della bonifica della Torre Baglioni, simbolo della realtà e della identità di Torgiano. Il Comune ha voluto celebrare questo momento di restituzione del monumento alla piena fruibilità della cittadinanza, attraverso un evento capace di esaltare tutti gli attrattori culturali del territorio: la cultura si apre in tutte le sue forme e abbraccia l'arte in ogni sua sfumatura. Dai pittori di Vinarelli immortalati mentre creano le loro opere d'arte, diluendo i colori nel vino, quel vino frutto di una terra che è essa stessa opera d'arte; alla musica che li accompagna. Un connubio reso possibile mettendo a sinergia le risorse locali, a partire dalla Pro Loco di Torgiano e dall'associazione Ciro Scarponi, con quest'ultima che ha creato un momento alto di lirica.

Discorso a parte per l'altro video, realizzato interamente dalla troupe delegata dallo Stato cinese: Torgiano è risultata vincitrice del progetto di matrice cinese "Rural Rivitalization 2019" volto alla valorizzazione e protezione delle aree rurali, alla promozione turistica e allo sviluppo del territorio, anche mediante la trasmissione della cultura tradizionale locale e gli scambi culturali con aree rurali di altri paesi. L'iniziativa era sostenuta dal governo della Repubblica Popolare Cinese. Nei tre giorni di visita a Torgiano, la delegazione cinese ha realizzato anche un video di promozione sul territorio di Torgiano, racchiudendone in 4 minuti tutta la sua essenza e l'anima dei suoi abitanti e dell'imprenditoria locale. Il video è stato divulgato nelle emittenti televisive statali della Cina. Torgiano è stata poi premiata in Cina quale borgo più bello tra i partecipanti italiani. La troupe ha potuto contare sulla vicinanza del Comune di Torgiano, delle Pro Loco e delle associazioni del territorio.

"Queste immagini parlano di noi – ha detto il sindaco - esprimono emozioni, mostrano una terra ricca, colta, piena di potenzialità, una terra di cui siamo fieri, che è fortemente attrattiva sia dal punto di vista turistico, sia imprenditoriale. Raccontano una storia, la nostra, fatta di sacrifici, di operosità, ma anche di tanta bellezza, antica e moderna, che siamo riusciti a conservare ed esaltare, che non è paragonabile ad altre. In pochi minuti abbiamo trasmesso la nostra identità, il nostro valore, passando attraverso meravigliosi filari, torri antiche, aziende che si tramandano di generazione in generazione, musei, arte, persino quella a cielo aperto. Abbiamo una grande responsabilità: quella di conservare questa immensa eredità, ma soprattutto di renderla fruibile, utilizzabile. Rendere i nostri luoghi vivibili e vissuti, conosciuti".

"Siamo voluti ripartire – ha commentato l'assessore Falaschi – dalle note della cultura, della bellezza, della storia, per trasmettere un messaggio di speranza, di ottimismo, di capacità di cominciare un nuovo corso. Noi siamo pronti a farlo". Quanto alla premiazione di Rural rivitalization, "si tratta di un evento importante per la promozione non solo del nostro territorio comunale, ma dell'intera regione, di cui anche Torgiano esalta peculiarità, tradizioni e cultura".

Anche il vicesindaco Persia ha evidenziato come "nei video siano rappresentati gli elementi identitari dell'Umbria, a partire dall' olio e dal vino. Eccellenze del made in Umbria".

Il parroco di Torgiano, Don Giuseppe ha voluto portare il suo plauso all'iniziativa esprimendo emozione per le immagini girate.

I VINARELLI 2020/ IERI, AL VIA, LA PRIMA SERATA CON I PITTORI AL LAVORO. DOMANI, LA CHIUSURA DELLA 37° EDIZIONE

Al termine della presentazione di ieri, la delegazione istituzionale ha visitato la mostra "I Vinarelli 2019", a Palazzo Manganelli, passando attraverso Corso Vittorio Emanuele, dove la locale Pro Loco stava preparando tutto per la prima serata di Vinarelli 2020. Un'edizione, quest'anno, ridotta nei tempi, ma – come ha spiegato il sindaco – non nella sostanza. "Vinarelli è un fiore all'occhiello della nostra città, un biglietto da visita che ha contribuito a far conoscere Torgiano nel mondo. Ogni anno, sono tante le richieste di artisti provenienti da ogni parte d'Italia e anche oltre i confini nazionali per partecipare alla manifestazione. Vinarelli è entrata a far parte delle nostre tradizioni, della nostra identità. E questa mostra ne attesta la portata, non solo sotto il profilo artistico, ma anche del radicamento sul territorio della manifestazione. E' la 37° edizione e, nonostante le restrizioni Covid, mantiene intatta tutta la sua essenza, anche grazie al lavoro di squadra della Pro Loco di Torgiano, con il suo presidente Fabrizio Burini".

Della serata di ieri a Vinarelli ha parlato l'assessore Falaschi, riferendo di "una bellissima atmosfera, in cui le pennellate degli artisti sono state accompagnate dalla musica, con il maestro Stefano Ragni al pianoforte. Gli artisti hanno molto apprezzato il clima di raffinata convivialità e questo si è trasferito anche nelle loro opere".

Ogni serata ospita una decina di pittori che daranno vita, attraverso la loro fantasia e con i colori diluiti nel vino, a opere d'arte uniche e suggestive.

Vinarelli proseguirà anche stasera, sempre in Corso Vittorio Emanuele, per concludersi domani.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information