LuciRibalta(UNWEB) NARNI –  – Uno splendido esempio di eccellenza musicale di livello elevatissimo è stato il concerto che il 21 agosto ha incantato il numeroso pubblico presente alla Corte del Palazzo Comunale. Lo rende noto Anais Lee, presidente dell’associazione Mozart Italia Terni che traccia un primo bilancio del festival Luci della Ribalta in corso a Narni.

“La rassegna sta andando benissimo, grazie ai grandi artisti e alle capacità musicali dei nostri ospiti. Le note della maturità, della classe e della personalità del clarinetto di Aron Chiesa, Primo Clarinetto solista del Sinfonieorchester Basel, impegnato in tournée mondiali e vincitore di numerosi premi internazionali, tra i più recenti il Carl Nielsen International Competition, si sono unite al fascinoso sound dell’Abel Quartet in un quintetto dall’energia incantevole che ha avvolto e conquistato la platea.

L’Abel Quartet è un giovane quartetto d’archi tra i più prestigiosi del panorama musicale contemporaneo vincitore, nel 2015, del Primo Premio alla Sesta edizione del Joseph Haydn International Chamber Music Competition di Vienna e del Secondo Premio all’ 11° Concours International de Musique de Chambre di Lione. La formazione comprende violino Eunsol Youn, violino Soo - Hyun Park, viola Sejune Kim, violoncello Hyoung Joon Jo.

Il gran concerto inaugurale del 14 agosto tenutosi al Chiostro di S. Agostino ha aperto ufficialmente il Festival in grande stile con ospiti d’ eccezione: Calogero Palermo, Primo Clarinetto presso la Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, insieme alle prime parti dei fiati dell’Accademia di Santa Cecilia Flauto Andrea Oliva, Oboe Francesco Di Rosa, Fagotto Andrea Zucco e Corno Guglielmo Pellarin.

L’“ineffabile respiro dell’armonia” ha avvolto il numeroso pubblico in uno dei momenti di più grande respiro del Festival, dove brio e divertimento musicale hanno animato la serata, iniziando con Beethoven e passando, tra gli altri, ad Haydn e Danzi. Pubblico entusiasta e scrosci di applausi per i prestigiosi artisti hanno suggellato il grande momento. L’incanto e la tempesta dei suoni del Quartetto Werther (violino Misia Iannoni Sebastianini, Viola Martina Santarone, Violoncello Simone Chiominto, Pianoforte Antonino Fiumara) che aveva già aperto il programma del Festival con un concerto alla Corte del Palazzo Comunale l’11 agosto, è stato il preludio del concerto di musica da camera e solisti che ha coinvolto gli spettatori in una danza di note nella sera di Ferragosto con uno strepitoso brindisi a suon di musica in compagnia degli artisti.

Eccellenza musicale, brio ed allegria, che sono un pò il filo rosso della manifestazione, hanno caratterizzato poi l’evento del 17 agosto alla Loggia dei Priori. Un tripudio di note, colori, sapori e danze medievali, curate del Gruppo Teatro Danza il Corteggio del Terziere Meezule diretto da Serenella Arcangelis, hanno connotato una serata unica, organizzata in collaborazione con l’Associazione Produttori Ciliegiolo di Narni.

Happening musicali e performances degli artisti del 9th International Festival Luci della Ribalta hanno animato le vie del borgo medievale di Narni, trascinando i presenti in un’atmosfera magica dove improvvisazione ed arte si sono uniti al gusto dei prodotti locali e dei pregiati vini umbri. Scivolando dalle viuzze di Narni dell’ “happy wine and music” dell’evento del 17 agosto si arriva alla Corte del Palazzo Comunale, gremita di pubblico, dove il 19 agosto un recital ha visto protagonista il clarinetto di Aron Chiesa e il pianoforte di Michelangelo Carbonara, vincitore di 17 premi in concorsi internazionali (tra cui allo Schubert di Dortmund) con debutti in Cina, al Conservatorio Centrale di Pechino, e alla Carnegie Hall di New York.

Il 20 il violoncello di Luca Pincini ed il pianoforte di Gilda Buttà hanno coinvolto i presenti in un concerto all’insegna dell’impeto e dell’armonia di travolgenti note musicali. Il duo vanta una ricca attività concertistica in quasi tutta Europa e poi anche negli Stati Uniti avendo all’attivo prestigiose collaborazioni. Il 22 il violoncello del giovane canadese David Eggert e i tasti del pianoforte di Nataša Šarcevic hanno dato a vita a melodie e suoni a metà tra libertà e furore ed un concerto di giovani violoncellisti a cura di Luca Pincini ha animato la Corte del Palazzo Comunale sulle note di Puccini, Beethoven, Haydn e Debussy.

Tra gli appuntamenti in arrivo, il 24 agosto la travolgente passione armonica dell’Abel Quartet delizierà le orecchie degli ascoltatori e il 25 agosto, in un concerto operistico a cura del soprano M° Anais Lee, giovani cantanti di elevato livello artistico condurranno il pubblico in arie e romanze in volo sulle sublimi ali del canto. Il 24 agosto in particolare, prevede altri due eventi. Alle ore 17.30 presso la “Sala Misciano” del Teatro Comunale Manini di Narni, una conferenza sul tenore Alvinio Misciano a cura del di lui biografo Marco Piantoni. A seguire un concerto di arie e romanze a cura del soprano M° Anais Lee.

Nella mattinata, alle ore 11, il Museo Eroli ospita il primo dei tre seminari tematici in programma. Il M° Francesco Telli terrà un approfondimento su “La magia dell’artigianato compositivo di Maurice Ravel l’enfant et les sortileges”. Un bilancio sin qui dunque decisamente positivo e soddisfacente, a giudicare dalla grande risposta di pubblico registrata in tutti gli eventi sin qui proposti. Non è mancata quest’anno la suggestiva e avvolgente atmosfera sonora e armonica nelle aule, nei palazzi e negli spazi aperti, dove si sono svolte le lezioni e le prove delle ormai consolidate International Masterclasses che, insieme al Festival, hanno radunato a Narni circa 130 studenti e 19 docenti, per un totale di circa 300 ospiti provenienti dai 5 continenti.

Quest’anno, tra i vari paesi anche India, Giappone, Portogallo, Serbia, Romania, Messico, Gran Bretagna, Indonesia e Corea del Sud. Le International Masterclasses, oltre ad offrire agli allievi un’occasione unica nella quale dedicarsi, con docenti di pregio elevato, allo studio degli strumenti d’orchestra, canto, pianoforte, direzione e composizione sono anche occasione di conoscenza, interscambio culturale, condivisione e nuove amicizie. Confermati anche quest’anno i concerti pomeridiani alle 18.00 presso la Chiesa di Santa Maria Impensole, dove il pubblico ha modo di incontrare da vicino i giovani e promettenti talenti in uno spazio a loro dedicato.

Lungo le vie di Narni si ha occasione d’incontrare, tra gli altri, 20 studenti tra indiani e serbi che, insieme ad una quindicina di pianisti, con le loro valigie hanno deciso di partecipare ad un’esperienza unica, di crescita ed arricchimento artistico. Anche quest’anno la cittadina deve fare i conti con l’overbooking di un Festival che ha riempito il piccolo borgo. I prossimi appuntamenti del Festival si preannunciano, come sempre, imperdibili e pronti a regalare numerose intense emozioni sonore in un ricco programma affidato alla Direzione artistica di Anais Lee, Presidente dell’Associazione Mozart Italia Sede di Terni”.


Tv ASI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information