mancini e fiorini(UMWEB) Case popolari in Umbria, per entrare nelle graduatorie si dovrà dimostrare di non essere proprietari di immobili all’estero. Il capogruppo Lega Umbria, Emanuele Fiorini e il consigliere regionale Valerio Mancini, hanno depositato una proposta di modifica di legge regionale “Norme di riordino in materia di edilizia residenziale sociale” (28 novembre 2003 n.23).


“Le nuove dinamiche sociali e il buonsenso che da sempre accompagna il nostro agire politico, ci spingono a mettere in campo tutti gli strumenti possibili al fine di riconsiderare le norme in materia di assegnazione degli alloggi popolari nei comuni della regione per tutelare i cittadini umbri – spiegano i consiglieri - La Legge Regionale vigente prevede che fra i requisiti ai fini dell’assegnazione di alloggi sussista la non proprietà di un alloggio, ovunque ubicato sul territorio nazionale, adeguato alle esigenze del nucleo familiare. Tale norma, tuttavia, crea una disparità di trattamento tra coloro che posseggono un immobile in Italia e quelli che, invece, posseggono immobili all’estero. In base a tale norma, infatti, la proprietà di un alloggio (magari anche misero o non idoneo alle esigenze abitative) nel territorio nazionale comporta l’esclusione dal diritto ad una abitazione sociale, mentre la proprietà di un immobile (magari anche di lusso o di pregio) all’estero non comporta tale esclusione”. I consiglieri leghisti partono dalla considerazione che la proprietà di un immobile, seppur all’estero, è indice di una capacità reddituale che in alcuni casi può essere anche notevole. “Il diritto all’assegnazione di un alloggio dipende anche dalla disponibilità economica del richiedente, e non appare né equo né costituzionalmente legittimo – continuano – considerare rilevanti solo alcuni elementi, come il possesso di un immobile in Italia e non anche altri, appunto il possesso di immobili all’estero”.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information