partitocomunista(ASI) Nella sua replica al nostro comunicato, la sindaca Pernazza sostiene che la partecipazione pubblica in SII resterà maggioritaria. Riteniamo che questa sia una manovra dialettica semplicistica per ribaltare la questione.

Partendo dal presupposto che, in quanto comunisti, riteniamo inaccettabile anche una minima partecipazione privata alla gestione di un bene come l'acqua, l'aspetto evidenziato da Laura Pernazza rimane comunque irrilevante dal punto di vista dell'utente. In qualsiasi formula venga svenduta Aman, sussisterebbe un aumento della partecipazione privata nella gestione del servizio. Le conseguenze si tradurrebbero in un aumento delle tariffe e in un servizio di minore qualità, come precedenti esempi del basso Lazio hanno già dimostrato. Sono ben altri gli esempi che vorremmo prendere come modello, in cui il servizio idrico è stato gestito in maniera totalmente pubblica con effetti più che positivi sia per le casse comunali che per gli utenti.". Lo scrive in una nota il Partito Comunista - Umbria.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information