Da sx Forlenza Naticchioni 2(UMWEB) – Perugia– L’atto amministrativo, nel rispetto delle norme, deve essere pensato, ragionato, comprensibile, chiaro sia nel senso, che nel segno grafico. Perché l’atto amministrativo è il protagonista della comunicazione istituzionale tra Pubblica Amministrazione e cittadinanza.

Tale principio ha guidato la relazione del Consigliere di Stato, Oberdan Forlenza, intervenuto oggi a Villa Umbra in occasione del corso organizzato dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, diretta da Alberto Naticchioni.

“La corretta redazione degli atti amministrativi migliora, da un lato, la comunicazione tra Pubblica Amministrazione e cittadini e, dall’altro, il rapporto tra Amministrazione pubblica ed organi di indirizzo politico – ha affermato il Consigliere di Stato Forlenza – Scrivere bene un atto amministrativo, renderlo comprensibile ed, ovviamente, legittimo è dunque di estremo interesse pubblico. Occorre seguire poche regole, semplici, precise e chiare per redigere atti pubblici completi, autosufficienti, vale a dire contenenti tutti gli elementi per la completa comprensione del loro contenuto”.

Il seminario “Principi per la corretta redazione degli atti amministrativi”, accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Perugia, ha registrato oltre 170 iscritti provenienti da Umbria, Marche e Toscana.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information