Presidente Potenza 1(UNWEB) – Perugia – “Tutte le conferenze che si tengono sul tema dell’accesso agli atti amministrativi sono importanti. La Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica bene ha fatto a porre attenzione su tale tematica. L’accesso agli atti amministrativi è, infatti, un argomento particolarmente sensibile. Misura il tasso di interesse e di partecipazione dei cittadini alla vita della Pubblica Amministrazione, consentendo loro di avere un maggiore ‘controllo sociale’ per poi poter eventualmente sindacare in sede giurisdizionale le posizioni tutelate dalla legge”. È quanto dichiarato stamani a Villa Umbra da Raffaele Potenza, Presidente del TAR (Tribunale amministrativo regionale) Umbria, in apertura dei lavori del seminario “Accesso agli atti amministrativi” promosso dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, diretta da Alberto Naticchioni.

“Il seminario presieduto da Raffaele Potenza, presidente del Tar Umbria – ha sottolineato l’Amministratore Naticchioni – si inserisce nel percorso formativo di approfondimento sui principi generali e sulle novità giurisprudenziali in tema di autotutela amministrativa e accesso agli atti amministrativi. Un percorso di alta formazione, tenuto dal Consigliere di Stato Oberdan Forlenza, avviato a settembre e che terminerà il prossimo 26 novembre con un approfondimento sul risarcimento del danno da parte della Pubblica Amministrazione. Ringrazio gli illustri relatori intervenuti per il loro prezioso contributo”.

Relatore del percorso formativo denominato “Approfondimenti giuridico - amministrativi nella Pubblica Amministrazione”: Oberdan Forlenza, Consigliere di Stato. Il percorso formativo è stato organizzato in tre giornate modulari programmate tra settembre e novembre.

“Il diritto di accesso agli atti della Pubblica Amministrazione – ha commentato il Consigliere di Stato Forlenza – rappresenta un tema molto importante e delicato”.

“Il diritto di accesso agli atti – ha aggiunto -, che consente ai cittadini di dialogare con una Pubblica Amministrazione più trasparente, va sempre più bilanciato con il diritto alla riservatezza. Nella gestione delle istanze di accesso civico generalizzato la Pubblica Amministrazione deve trovare il giusto equilibrio tra trasparenza e privacy”.

Il seminario ha registrato oggi a Villa Umbra oltre 130 iscrizioni tra dirigenti e funzionari della Pubblica Amministrazione, provenienti da Umbria e Marche. Il corso è stato accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Perugia.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information