Bianconi260220Il consigliere regionale Vincenzo Bianconi (Gruppo misto) torna sulla sua interrogazione che è stata discussa ieri in Aula sulla crisi delle imprese artigiane e commerciali umbre. Per Bianconi “servono misure di emergenza urgenti perché sono in ballo centinaia di posti di lavoro a causa del fallimento delle imprese”.

 

(UNWEB) Perugia, – “Turismo e commercio in Umbria sono in ginocchio. Servono misure di emergenza urgenti”. È quanto dichiara il consigliere regionale Vincenzo Bianconi (Gruppo misto) ricordando che ieri è stata discussa dall’Assemblea legislativa la sua interrogazione sulla “crisi delle imprese artigiane e commerciali umbre (https://tinyurl.com/interrogazione-bianconi (link is external)). Sono in ballo centinaia di posti di lavoro a causa del fallimento delle imprese”.

“Molte di queste aziende – spiega Bianconi - sarebbero anche redditizie dal punto di vista economico, ma vengono soffocate dalla mancanza di credito bancario e da crisi di liquidità. Da qui dovrebbe partire l’intervento della Regione Umbria attraverso i suoi enti partecipati come Gepafin e Sviluppumbria. A mio avviso serve sollecitare con forza il Governo affinché garantisca la cassa integrazione in deroga; la sospensione delle tasse ed imposte nazionali; l’accesso a finanziamenti a breve a sostegno della gestione operativa; il contributo al lavoro attraverso l’alleggerimento dei contributi sulle buste paga dei lavoratori assunti entro marzo 2020”.

Per Bianconi “il tempo delle parole è finito. Dobbiamo agire immediatamente per affrontare tale emergenza e scongiurare la perdita irreversibile del nostro patrimonio umano ed economico. Le nostre piccole e medie imprese umbre sono custodi di secoli di storia, tradizioni e know-how. Dobbiamo assolutamente salvarle – conclude - perché senza il passato non ci potrà essere alcun futuro”.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information