87788788 2633202703583418 4131607562061611008 oI consiglieri Bettarelli, Bori, Meloni, Paparelli e Porzi (PD), Fora (Patto Civico per l’Umbria), Vincenzo Bianconi (Gruppo Misto) con una interrogazione chiedono di sapere se la Giunta Regionale intenda “mantenere fede agli impegni presi con le previsioni di investimenti strutturali contenute nel Piano Regionale Sanitario 2019/21 per il recupero dell’area Ex Ospedale Calai di Gualdo Tadino, e incrementare le risorse già indicate”.

 

(UNWEB) Perugia,  "Importante conoscere le intenzioni della Giunta Regionale e sapere se intende mantenere fede agli impegni presi con le previsioni di investimenti strutturali contenute nel Piano Regionale Sanitario 2019/21 per il recupero dell’area Ex Ospedale Calai di Gualdo Tadino, e incrementare le risorse già indicate".
Questo è quanto chiedono i consiglieri Michele Bettarelli, Tommaso Bori, Simona Meloni, Fabio Paparelli e Donatella Porzi (PD), Andrea Fora (Patto Civico per l’Umbria), Vincenzo Bianconi (Gruppo Misto) con una interrogazione a risposta immediata.
“Abbiamo voluto fare nostro – dice Bettarelli, primo firmatario- il contenuto dell’ordine del giorno presentato dalle forze politiche di maggioranza del Comune di Gualdo Tadino e votato ieri all’unanimità dei presenti. Grave e ingiustificabile l’assenza delle forze politiche di minoranza che hanno disertato la seduta. E per testimoniare l’interesse politico istituzionale alla questione, io e i consiglieri Bori, Porzi e Fora abbiamo assistito ai lavori del Consiglio comunale. Per la cronaca -  aggiunge – era ‘assente per motivi istituzionali’ anche l’Assessore alla Sanità Luca Coletto, invitato a partecipare alla riunione”.

Il consigliere Bettarelli spiega che il progetto di ristrutturazione dell’area ex ospedale Calai approvato da Regione, Sovrintendenza e Consiglio Comunale di Gualdo Tadino “ricopre un’importanza strategica per l’assistenza socio-sanitaria del territorio Gualdese. E il progetto di Cittadella della Salute in cui la struttura è parte fondamentale potrebbe ora finalmente svilupparsi dopo un lungo contenzioso giudiziario con gli eredi Calai conclusosi nell’ottobre 2018. Occorre ricordare che questo progetto – aggiunge - oltre alla valorizzazione e rifunzionalizzazione  del comparto ex ospedale, prevede  il rafforzamento del ruolo e della funzione dell’EASP ‘A. Baldassini’ (residenze protette e rsa) e il recupero di Villa Luzi per destinarla a Centro Socio residenziale per adulti disabili (dopo di noi)”.

“Alla luce di tutto ciò – conclude Bettarelli – l’auspicio è che la risposta della Giunta Regionale a questa nostra interrogazione sia un impegno chiaro rivolto alla conferma degli investimenti indicati nel piano sanitario 2019/21, prevedendone anche un incremento che consegnerebbe ai cittadini di Gualdo Tadino la possibilità di fruire di servizi più funzionali ed efficaci”.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information