modena1(UNWEB) "Il ministro Boccia, il governo e il suo staff, i suoi tecnici e gli esperti non si rendono conto dei danni incalcolabili che hanno procurato alla Regione Umbria a causa di una comunicazione completamente sbagliata.

Oggi il presidente dell'Istituto superiore della Sanità, Silvio Brusaferro, ha precisato che quella che emerge dal monitoraggio sulla diffusione del covid è "una mappa a varie velocità" delle regioni italiane, che per Molise e Umbria si tratta di "piccoli picchi" subito rientrati, e ha aggiunto che il numero dei casi in Umbria è molto limitato. Nel frattempo autorevoli quotidiani nazionali e testate giornalistiche televisive si sono basate sul "brillante sistema di monitoraggio" per diffondere notizie preoccupanti, senza prima approfondire la situazione dei numeri reali e verificare l'esattezza dei dati diffusi. Il risultato è stato un inutile e gravissimo procurato allarme tra la popolazione, con conseguenti ricadute negative anche sui commercianti e sugli autonomi che, rispetto al resto d'Italia, fanno ancor più fatica a ripartire dopo il periodo di lockdown. Ed ora, visti gli effetti dannosi del proprio operato, il governo, se fosse composto da persone serie, dovrebbe risarcire tutti questi lavoratori e la Regione Umbria da un danno d'immagine ed economico senza eguali". Lo dichiara la senatrice di Forza Italia, Fiammetta Modena.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information