pdf(UNWEB) Nella giornata di sabato 11 luglio si è svolta a Perugia l’iniziativa delle Sentinelle in piedi in Piazza IV Novembre per manifestare contro il disegno di legge Zan sull’omotransfobia.


Il Popolo della Famiglia Umbria ha condiviso lo spirito e le intenzioni della manifestazione per fermare l’approvazione di un provvedimento che potrà sanzionare con pene fino a 6 anni di carcere con tanto di programmi di rieducazione per chi, per esempio, sosterrà che nel nostro paese l’unico concetto di famiglia è quello dell’art. 29 della Costituzione e si porrà su posizioni di dissenso su pratiche criminali come l’utero in affitto.
E’ necessario comprendere che esiste una strategia, potente e prepotente, che deve essere fermata nell’interesse dell’umana ragionevolezza. In un ordinamento civile e democratico non è possibile creare delle aree ideologiche protette per nessuno, nemmeno per gli omosessuali e nel supremo interesse dello Stato di diritto.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information