LEGA Salvini Premier(UNWEB) "Abbiamo appreso con rabbia, ma non con sorpresa, la notizia della fuga dei migranti ospitati in varie strutture umbre, ad Assisi, Perugia e Terni”. È quanto dichiarano i consiglieri regionali del gruppo della Lega a Palazzo Cesaroni.

“Si tratta - spiegano - di circa quaranta tunisini che solo dopo poche ore dall'arrivo sono riusciti a eludere i controlli e far perdere le loro tracce durante la notte. Nulla si può imputare alle forze di polizia, lasciate praticamente sole dal ministro Lamorgese ad affrontare una situazione giunta ormai al collasso, visto il moltiplicarsi degli sbarchi. Per mesi - aggiungono - i cittadini hanno rispettato regole stringenti per il bene comune; commercianti e cittadini hanno perso le loro attività e il loro lavoro, tutto questo mentre adesso importiamo immigrati clandestini nelle nostre città che dopo poche ore fuggono dai centri preposti all'accoglienza creando un grave allarme sociale e sanitario, considerato il rischio di creare nuovi focolai di contagio”.

Per i consiglieri di maggioranza “il Governo continua a mostrare totale incapacità nel difendere i confini. Quando a ricoprire l'incarico di ministro dell’Interno era Matteo Salvini, il nostro Paese era riuscito ad abbattere il numero degli arrivi sulle nostre coste, mentre ora ci ritroviamo con continui flussi d'immigrati che vengono sistematicamente scaricati sulle Regioni".


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information