92476688 2666077796962575 2487091019946917888 oI consiglieri regionali della Lega esprimono “soddisfazione per la notizia dell'impiego di un contingente dell'esercito a presidio del quartiere di Fontivegge”. Per i consiglieri leghisti “nessuna militarizzazione della zona ma un progetto di buonsenso per rispondere in maniera efficace e definitiva alle criticità esistenti”.

 

(UNWEB) Perugia,  – “Esprimiamo soddisfazione per la notizia dell'impiego di un contingente dell'esercito a presidio del quartiere di Fontivegge a Perugia e a supporto delle forze di Polizia già presenti. Come Lega stavamo lavorando a questo progetto da tempo e siamo felici di aver offerto il nostro contributo affinché ciò fosse possibile". Così i consiglieri regionali della Lega Stefano Pastorelli, Daniele Carissimi, Paola Fioroni, Valerio Mancini, Enrico Melasecche, Daniele Nicchi, Francesca Peppucci, Eugenio Rondini. 

“I militari – continuano i consiglieri della Lega -, nell'ambito dell'iniziativa ‘Strade Sicure’ già attiva in alcune zone dell'Umbria, andranno a potenziare il sistema di controllo attualmente presente e offriranno un'ulteriore risposta in termini di sicurezza agli appelli che continuano a giungere dal quartiere perugino. Importante il contributo della Lega che da sempre sta lavorando per ripristinare legalità e decoro nella zona, cercando di assicurare a cittadini, famiglie e commercianti una vita normale, dove spaccio, furti e aggressioni siano solo un ricordo lontano”. 

“Un ringraziamento doveroso – proseguono i consiglieri della Lega – al Prefetto di Perugia Armando Gradone per il lavoro svolto, all'assessore comunale di Perugia Luca Merli per l'impegno profuso e alla presidente Donatella Tesei che ha recepito le nostre sollecitazioni. La presenza dell’esercito a Fontivegge rappresenta un ulteriore passo importante nell’implementazione del controllo e della sorveglianza. Nessuna militarizzazione della zona, come più volte hanno dichiarato sinistri figuri privi di idee, ma – concludono - un progetto di buonsenso per rispondere in maniera efficace e, ci auguriamo, definitiva alle criticità esistenti".


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information