Coletto(UNWEB)–Perugia–“L’istituzione dell’Osservatorio regionale sulla condizione delle persone con disabilità dimostra pienamente la sensibilità e l’impegno di una Regione sul fronte delle politiche di inclusione sociale.

E la Regione Umbria, proprio in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, vuole presentare l’organismo ricostituito con decreto della Presidente della Giunta regionale del 27 novembre“: così l’assessore regionale alla Salute e Welfare, Luca Coletto, ha annunciato la ricostituzione dell’Osservatorio regionale sulla condizione delle persone con disabilità che sarà presieduto dalla vicepresidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Paola Fioroni, ed è composto da rappresentanti di UPI Umbria, ANCI Umbria, delle Aziende USL, del Forum del Terzo settore, delle Associazioni maggiormente rappresentative delle persone con disabilità (Fish e Fand).

Augurando buon lavoro alla presidente Fioroni, l’assessore Coletto ha evidenziato che “una società piena di barriere fisiche e culturali e non inclusiva, non può dirsi civilmente evoluta”.

“L’osservatorio regionale sulla condizione delle persone con disabilità, – ha detto – nella sua mission ha anche quella di promuovere azioni per il superamento di questi ostacoli che siano fisici o culturali. Proprio con l’obiettivo di garantire continuità alla progettualità di vita indipendente delle persone con disabilità – ha proseguito Coletto - la Giunta regionale ha ripartito 2 milioni di euro tra i Comuni capofila delle Zone sociali per proseguire circa 140 progetti per sperimentare dei percorsi di autonomia e strutturare una forma di vita indipendente”.

“Ringrazio la Presidente Tesei per avermi concesso la possibilità di portare il mio impegno e la mia sensibilità per il mondo della disabilità che spero possa essere un contributo al lavoro dell’Osservatorio Regionale e l’Assessore Coletto che mi ha accordato, fin da subito, piena fiducia e disponibilità per svolgere al meglio questa funzione – ha detto la presidente dell’Osservatorio, Paola Fioroni - “Soprattutto in questo momento di emergenza epidemiologica e di particolare fragilità del tessuto economico e sociale – continua Paola Fioroni - è importante promuovere la concreta attuazione della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità a partire da un profondo mutamento culturale. Tra le finalità dell’organismo infatti c’è quella di promuovere la conoscenza dei diritti delle persone con disabilità e delle loro famiglie, anche attraverso l’attivazione di forme di collaborazione con il mondo della scuola e del lavoro e azioni di sensibilizzazione della società civile. Proprio queste saranno alcune delle azioni da portare avanti nel prossimo triennio”.

“Tra i compiti dell’Osservatorio – conclude Fioroni – sono ricompresi anche lo studio e l’analisi della qualità dei servizi erogati e della loro corrispondenza con la piena soddisfazione dei diritti sanciti dalla Convenzione ONU, nella prospettiva di assicurare il pieno ed uguale godimento di tutti i diritti umani e di tutte le libertà fondamentali da parte delle persone con disabilità ed il rispetto per la loro dignità, autonomia e autodeterminazione”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information