Pace Nicchi CarissimiI consiglieri regionali di maggioranza Eleonora Pace (FdI), Daniele Nicchi e Daniele Carissimi (Lega) hanno incontrato questa mattina il Prefetto di Terni, dott. Emilio Dario Sensi, per un confronto su emergenza sanitaria e organizzazione della sanità pubblica. Pace, Nicchi e Carissimi hanno sottolineato l’importanza di una comunicazione politica “veritiera e scevra da ingiustificati allarmismi, all’insegna di un senso di responsabilità di cui tutti noi siamo chiamati, soprattutto in momenti di crisi, a dare esempio”.

 

(UNWEB) Perugia, 2 dicembre 2020 - I consiglieri regionali Eleonora Pace (FdI), Daniele Nicchi e Daniele Carissimi (Lega) hanno incontrato questa mattina il Prefetto di Terni, dott. Emilio Dario Sensi, per un confronto su emergenza sanitaria e organizzazione della sanità pubblica. L’incontro, di cui gli esponenti ternani della maggioranza avevano annunciato la necessità (https://tinyurl.com/y4goyshu (link is external)), si è incentrato sugli aspetti organizzativi e comunicativi della pandemia Covid 19 e sulla necessità, da essi rappresentata, “di un maggiore senso di responsabilità da parte di tutti coloro che ricoprono un ruolo importante nella società e nelle istituzioni.

Pace, Nicchi e Carissimi hanno rappresentato al Prefetto che “in un momento difficile per la comunità regionale , la politica, nelle sue sfaccettature e nel rispetto delle divergenze di opinioni, deve contribuire compatta ad una informazione corretta e trasparente, consapevole del disagio che vivono i cittadini a causa della pandemia e della situazione di stress che sta investendo il sistema sanitario, in Umbria come nel resto del Paese. Il richiamo alla responsabilità e all’equilibrio non comporta il rifiuto della critica o del confronto, ma richiede di ristabilire una normale dialettica politica, che non sia fondata su informazioni errate verso la popolazione e si mantenga nell’alveo del confronto costruttivo”.

Eleonora Pace (FdI), Daniele Nicchi e Daniele Carissimi (Lega) hanno infine rilevato che “nelle settimane trascorse sono circolate molte notizie non veritiere circa la situazione sanitaria umbra, soprattutto in riferimento al territorio ternano e rispetto al ruolo e alla funzionalità degli ospedali di Terni, Narni e Amelia. Sono stati accreditati e diffusi messaggi allarmistici e infondati, nonostante a Narni sia ripartita l’attività chirurgica come da programma, i due plessi sanitari non siano mai stati chiusi e l'Azienda ospedaliera di Terni sia solo parzialmente impiegata per il Covid, al punto che da circa due settimane è ripresa l'attività chirurgica programmata”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information