138401968 2909344715969214 8342932893884698479 nL’Aula di Palazzo Cesaroni ha approvato all’unanimità la risoluzione unitaria della Seconda commissione che chiede all’Esecutivo regionale di intervenire per la “razionalizzazione e potenziamento del personale destinato alla ricostruzione post sisma 2016”.

(UNWEB) Perugia, – L’Aula di Palazzo Cesaroni ha approvato all’unanimità la risoluzione unitaria della Seconda commissione che chiede all’Esecutivo regionale di intervenire per la “razionalizzazione e potenziamento del personale destinato alla ricostruzione post sisma 2016”.

Illustrando l’atto di indirizzo, Vincenzo Bianconi (vicepresidente Commissione - Misto) ha spiegato che la risoluzione mira ad impegnare l’Esecutivo a “concludere, nel più breve tempo possibile, la procedura selettiva già avviata per il reclutamento di personale da utilizzare presso l’Ufficio Speciale Ricostruzione; rivedere la distribuzione delle risorse umane, assegnate in fase emergenziale ai Comuni e alle Province, in funzione delle pratiche di ricostruzione (pubblica e privata) effettivamente gestite dal singolo Ente; concentrare le risorse umane che si occupano della ricostruzione privata, nella sede dell’Usr di Foligno e di Norcia e quelle che si occupano di ricostruzione pubblica presso gli uffici regionali di Perugia. Porre in atto ogni altro utile intervento per incrementare le risorse umane da destinare alla ricostruzione, attingendo ad eventuali ulteriori trasferimenti nazionali e/o utilizzando le economie derivanti dalla riduzione del personale in comando, provvedendo anche con ulteriori risorse proprie dal bilancio regionale. Alla Giunta viene infine chiesta, entro sessanta giorni, una relazione sullo stato di attuazione della proposta. Recentemente - ha concluso Bianconi - sono state assegnate all’Umbria 18 nuove figure, grazie all'intervento del Commissario straordinario Legnini, per fare fronte al previsto incremento di pratiche e domande legate alla semplificazione delle procedure. Le aree del cratere hanno bisogno di recuperare il tempo perduto. Serve un cambio di marcia”.

Valerio Mancini (presidente Commissione - Lega): “ringraziamo il Commissario per la gentilezza istituzionale, la vicinanza al territorio e la disponibilità dimostrata. Dobbiamo accelerare e concludere le procedure per assumere questo personale e renderlo immediatamente operativo. Ci siamo resi conto che la distribuzione del personale tra i diversi comuni non era ottimale. La ricostruzione pubblica dovrebbe essere concentrata negli uffici di Perugia, quella privata in quelli di Foligno e Norcia. Ieri Legnini ha annunciato disponibilità per ulteriori 18 risorse umane, che saranno necessarie alla gestione delle nuove pratiche”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information