139309519 2910508019186217 4376449575201239698 nLa Commissione Sanità e Servizi sociali, presieduta da Eleonora Pace, ha approvato il disegno di legge di iniziativa della Giunta con cui si intende stabilizzare la collaborazione in atto tra Regione Umbria e Soccorso alpino e speleologico dell’Umbria nell’ambito del Servizio di Emergenza-urgenza.

 

(UNWEB) Perugia, – La Terza commissione consiliare, presieduta da Eleonora Pace, ha approvato il disegno di legge di iniziativa della Giunta con cui si intende stabilizzare la collaborazione in atto tra Regione Umbria e Soccorso alpino e speleologico dell’Umbria nell’ambito del Servizio di Emergenza-urgenza. I consiglieri di minoranza (Bettarelli e Bori-Pd, Fora-Patto civico) si sono astenuti. L’atto passa ora al vaglio dell’Aula.

Dal 7 gennaio 2015 il SASU-CNAS (Soccorso Alpino e Speleologico dell’Umbria-Corpo Nazionale soccorso Alpino e Speleologico) collabora con la Centrale operativa unica regionale 118 per effettuare interventi h24 di soccorso, recupero e trasporto sanitario e non sanitario, in ambiente montano, ipogeo e in ogni altro ambiente ostile e impervio. La convenzione è stata finanziata annualmente con 150mila euro. Grazie alla presente legge viene autorizzata una spesa complessiva di 250mila euro.

Il Sasu è iscritto al Registro regionale delle Aps (Associazioni di Promozione sociale) e consta di 93 volontari che si rendono disponibili tramite reperibilità allargata, permettendo un’attivazione immediata h24. Dispone di 21 mezzi di trasporto e 7 basi operative distribuite su tutto il territorio regionale. Queste risorse permettono di dispiegare 2 stazioni, una alpina e una speleologica, cui fanno riferimento gruppi di pronto intervento. Nel quinquennio di convenzionamento il Sasu ha effettuato 547 missioni di soccorso sul territorio, per circa 48mila ore-uomo di intervento complessive e 131mila ore per attività formativa, informativa e di addestramento. Alla luce del proficuo rapporto con il Servizio di Emergenza-urgenza 118 si è reso indispensabile rafforzare la collaborazione.

L’attività di soccorso di carattere non sanitario del Sasu si svolgerà anche mediante l’utilizzo di aeromobili di soggetti pubblici o privati autorizzati a svolgere servizi di volo aereo e in possesso delle licenze e delle autorizzazioni previste dalla normativa vigente.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information