153922402 2938937139676638 3280145472949184925 o(UNWEB) L’Aula di Palazzo Cesaroni ha approvato all’unanimità un primo pacchetto di modifiche al Regolamento interno dell’Assemblea legislativa dell’Umbria.

Illustrando l’atto in Aula il relatore Daniele CARISSIMI (Lega-presidente della Commissione speciale per le riforme statutarie e regolamentari) ha spiegato che “si tratta di una riforma sostanziale del nostro Regolamento interno come mai prima d’ora era accaduto. Dopo solo sette mesi e 20 sessioni dal suo insediamento, la Commissione ha approvato modifiche che intervengono su 38 articoli dei 108 totali, con 88 commi completamente riscritti. Questo per dotare l’Assemblea legislativa di uno strumento rinnovato, aggiornato al contesto e in grado di assicurare speditezza e efficienza all’ente. Il nostro lavoro non è concluso. Alcune modifiche del regolamento non sono state ancora affrontate perché legate a quelle dello Statuto, cosa che inizieremo a fare nelle prossime sedute. Le copiose modifiche di oggi hanno interessato i più disparati istituti del Regolamento interno: da quelle relative alle assenze dei consiglieri e alla relativa sanzione, alla nuova formula per le sessioni telematiche a distanza,  alla revisione delle tempistiche di intervento dei consiglieri interne all’Aula, alla riforma dello Statuto delle Opposizioni e al ruolo della Conferenza dei Capigruppo, alle norme sul procedimento di incompatibilità e ai cambiamenti sulle votazioni non considerando più gli astenuti come voti rilevanti. Tali regole contribuiranno da subito a portare quei cambiamenti che risultano urgenti, indispensabili e utili all’efficienza, efficacia e buon funzionamento dell’Assemblea legislativa, in modo da rendere la nostra azione più moderna e più aderente alle nuove necessità della comunità regionale. Ringrazio tutti i membri della Commissione con cui abbiamo condiviso questa riforma ambiziosa, fatta per durare nel tempo. Auspico che lo spirito collaborativo si mantenga per prossimi lavori della Commissione che riguarderanno modifiche dello Statuto che saranno più politiche, con una visione alta, identitaria ed ambiziosa. Ci soffermeremo su temi fondamentali come le nuove figure istituzionali, le nuove identità regionali, il regionalismo differenziato, la legge elettorale, il diritto di accesso, la trasparenza dell’Ente”.

Andrea FORA (Patto civico-vicepresidente Commissione): “Testo equilibrato e redatto in tempi veloci. Importante la previsione di tempistiche più razionali per agevolare i lavori. Una istituzione che funziona meglio serve al bene comune, agli interessi dei cittadini. Nei prossimi mesi lavoreremo alla riforma dello Statuto, con una fase di ascolto dei territori, delle istituzioni, delle Comunità, per condividere lo slancio istituzionale con cui ci apprestiamo a varare queste riforme”.

Fabio PAPARELLI (PD): “Buon lavoro di sintesi per migliorare efficacia e funzionamento dell’Assemblea legislativa. Un lavoro importante che ha richiesto di adeguarci agli strumenti tecnologici che consentono di riunirci a distanza. Ora ci aspettano la modifica dello Statuto, l’ulteriore adeguamento del regolamento e della legge elettorale”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information