ND5 0310 original– Una splendida Perugia espugna in rimonta il palasport di Modena e trova una vittoria che mancava dal 2014. Atanasijevic stellare con 27 punti, De Cecco e Colaci fanno magie al palleggio ed in seconda linea, Leon è determinante nel caldo finale di quarto set. Si resta in vetta alla Superlega. Da domani si pensa alla Final Four di Coppa Italia –

(UMWEB) MODENA – Straordinaria Sir Safety Conad Perugia!
I Block Devils espugnano in rimonta il PalaPanini di Modena, a distanza di cinque anni dall’ultima volta, portano a casa tre punti d’oro nel big match della settima di ritorno e restano saldi al comando della Superlega.

È festa grande per i Sirmianici sugli spalti! I centocinquanta e passa in maglia bianca, in un palasport per il resto completamente giallo, osannano a fine gara i propri beniamini.

Sì, perché Perugia stasera, prima ancora che la sua tecnica ed il suo gioco, ha messo in campo i propri attributi. Sotto di un set in un palazzetto incandescente, la squadra ha fatto quadrato, salendo nella qualità del gioco, nei fondamentali di attacco e giocando con sangue freddo e testa calda.

Con Colaci a far meraviglie in seconda linea e De Cecco a far magie in cabina di regia, è stellare l’attacco dei ragazzi di Lorenzo Bernardi. 58% di squadra (addirittura l’86% nel terzo parziale), qualità altissima in contrattacco, zero errori dal terzo set in avanti, un ritmo impressionante davvero.

A braccetto il servizio di Perugia. Dai nove metri arrivano sì 30 errori, ma anche 12 ace (5 del solo Atanasijevic) e delle serie determinanti nei momenti caldi come quella di Leon nel finale di quarto set.

È proprio Leon l’Mvp designato della partita. Il martello cubano chiude con 19 palloni vincenti, 1 muro e 2 ace mettendo in vetrina tutto il suo repertorio offensivo. Ma che dire di Atanasijevic, 27 palloni vincenti con il 63% in attacco e 5 ace? Superlativo l’opposto serbo, vera spina nel fianco della seconda linea avversaria. Tanta qualità per Perugia arriva anche dal centro con Podrascanin e Ricci sempre presenti in attacco ed a muro (di Ricci il primo tempo che chiude il match), mentre Lanza (10 punti con 3 ace) si conferma ancora una volta barometro insostituibile del gioco bianconero.

Torna dunque con il sorriso Perugia dalla temuta trasferta del PalaPanini. Torna con la consapevolezza che è solo un passo, seppure importante, in chiave classifica, torna al tempo stesso con tanta consapevolezza di essere un gruppo determinato e compatto, pronto a tutto per arrivare al successo.

Da domani si resetta, come sempre nello sport. E ci si tuffa sulla settimana che porta alla Final Four di Coppa Italia in programma sabato e domenica a Bologna. Dove Perugia vuole essere ancora protagonista!

IL MATCH

Sette consueti per Bernardi al via. Subito due di Urnaut in avvio (2-0). Perugia trova la parità con la “spazzolata” sotto rete di Podrascanin (5-5). Forzano molto le due squadre al servizio, commettendo diversi errori diretti (7-6). Out la pipe di Lanza, nuovo +2 Modena (9-7). Provano a scappare i padroni di casa con l’ace di Zaytsev (13-10). I Block Devils tornano a contatto con l’ace di Podrascanin (15-14). Altro ace, stavolta di Atanasijevic, e parità (16-16). Ripartono i padroni di casa con il muro di Bednorz (18-16). Si procede punto a punto con Modena che conserva il doppio vantaggio (22-20). La formazione di Velasco arriva al doppio set point (24-22). Leon annulla il primo ma poi tira out la pipe in contrattacco ed il primo set è di Modena (25-23).

Seconda frazione aperta dal contrattacco di Atanasijevic (2-3). In rete Zaytsev (3-5). Il muro dei padroni di casa pareggia i conti (6-6). Fuori Atanasijevic, vantaggio Azimut (9-8). Grande equilibrio tra le due squadre con Lanza che chiude il pallone del 12-12. Incomprensione nella seconda linea bianconera e Modena trova il doppio vantaggio (14-12). Il muro stavolta è di Perugia e si torna in parità (15-15). Doppio ace di Lanza, Perugia passa in vantaggio (15-17). Zaytsev pareggia ancora (18-18). Due in fila di Leon, poi ace di Atanasijevic (18-21). Fuori Bednorz, poi muro della coppia Ricci-Seif (18-23). Altro ace di Atanasijevic, set point Perugia (18-24). Chiude subito Leon (18-25).

Equilibrio massimo in avvio di terza frazione (4-4). +3 Sir con l’ace di De Cecco ed il punto sotto rete di Lanza dopo una grande difesa di Colaci (5-8). Altro ace, stavolta con Lanza (6-10). Zaytsev dimezza (8-10). Perugia torna a +4 dopo l’errore di Kaliberda (9-13). Vantaggio immutato dopo l’errore al servizio di Christenson (12-16) e poi, qualche scambio più tardi, dopo l’attacco di Atanasijevic (16-20). Muro vincente di Podrascanin (18-23). Incrocio al centro di Lanza, set point Perugia (19-24). Atanasijevic manda avanti i Block Devils (20-25).

Si riparte nella quarta frazione ancora a braccetto (4-4). Atanasijevic da posto due, sempre tutto in equilibrio (6-6). Bomba di Leon, vantaggio Perugia (7-8). Ace di Atanasijevic (8-10). Leon mantiene le due lunghezze di vantaggio (13-15). Fuori Urnaut (13-16). Lo stesso Urnaut ricuce e rimette tutto in parità (17-17). Avanti i padroni di casa con il muro di Bednorz (18-17). Atanasijevic riporta avanti i suoi con l’ace del 18-19, Bednorz capovolge ancora con l’attacco del 20-19. Leon pareggia (20-20). Doppio ace del cubano (20-22). Fuori Zaytsev (20-23). Atanasijevic a segno da seconda linea, match point Perugia (20-24). In rete il servizio di Leon (21-24). La chiude Ricci! (21-25)

IL TABELLINO

AZIMUT LEO SHOES MODENA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 1-3

Parziali: 25-23, 18-25, 20-25, 21-25

AZIMUT LEO SHOES MODENA: Christenson 1, Zaytsev 10, Anzani 3, Holt 5, Urnaut 14, Bednorz 11, Rossini (libero), Keemink, Pierotti 3, Kaliberda 2, Benvenuti (libero), Mazzone, Pinali. N.e.: Van der Ent. All. Velasco, vice all. Cantagalli.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 27, Podrascanin 7, Ricci 7, Leon 19, Lanza 10, Colaci (libero), Seif, Della Lunga, Galassi, Hoag, Piccinelli. N.e.: Hoogendoorn. All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Sandro La Micela – Giorgio Gnani

LE CIFRE – MODENA: 16 b.s., 3 ace, 42% ric. pos., 22% ric. prf., 50% att., 5 muri. PERUGIA: 30 b.s., 12 ace, 55% ric. pos., 25% ric. prf., 58% att., 4 muri.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information