7OZ 7358balic falcinelliASI(ASI) Firenze. L’amichevole contro la Fiorentina è stata organizzata pressoché all’ultimo minuto, ma ciò non ha impedito al Perugia di fare, al cospetto di un avversario di categoria superiore, una figura più che dignitosa. I ragazzi di Oddo, capolisti al pari di Salernitana ed Entella della B, non hanno mostrato alcun timore reverenziale tenendo sulle spine la squadra di Vincenzo Montella fino alla fine e cedendo soltanto con il minimo scarto.
Già questo è un motivo per essere soddisfatti, oltre al fatto che la condizione psicofisica continua ad essere più che buona. Unico appunto l’errore nella rifinitura all’altezza dei sedici – venti metri finali, aspetto ampiamente migliorabile nei prossimi mesi. Tra una settimana il campionato riparte: al Curi arriva la Juve Stabia e sarà importante rimanere sul pezzo e lavorare al meglio la prossima settimana onde evitare imprevisti passi indietro. L’occasione di volare ancora più in alto è ghiotta e va sfruttata.
 
SQUADRA NUOVA MA CONVINCENTE – Oddo ha proposto in un Franchi a tratti piovoso una formazione inedita, un 3-4-1-2 così disposto: Fulignati in porta; Sgarbi, Gyomber e Falasco in difesa; Kouan, Nicolussi, Balic e Nzita a centrocampo; Buonaiuto alle spalle di Melchiorri e Falcinelli. Normale che gli occhi fossero puntati sui nuovi: molto bene i centrocampisti centrali Balic e Nicolussi, qualità e personalità, così come Nzita, che cresce a vista d’occhio. Falcinelli si è dato molto da fare: se non fosse stato il palo a dirgli di no parleremmo di (ri)esordio da incorniciare. Discreta anche la prova della difesa benché priva di Angella (nemmeno in panchina), abile a limitare per quanto possibile il tridente viola Boateng – Ribery – Montyel, mentre infine portiere di assoluta affidabilità si dimostra Fulignati, molto più di un semplice secondo.
 
MATCH DECISO DA UNA PRODEZZA – Proprio così, perché fino ad allora il Perugia – privo anche dei nazionali Capone (ieri in gol con l’Under 20), Carraro e Dragomir – aveva retto bene, non disdegnando qualche sortita offensiva. L’episodio chiave è arrivato al 28′ del primo tempo: Montiel, che aveva fallito una facile occasione poco prima, recupera palla al limite e di sinistro piazza un sinistro a giro fuori dalla portata di Fulignati. I biancorossi non si demoralizzano e appena 1′ dopo sfiorano il pari: Nicolussi mette in mezzo per Falcinelli che anticipa in spaccata il suo diretto marcatore, ma per sua sfortuna la palla incoccia prima il corpo di Terracciano e poi il palo esterno. La Fiorentina, scampato il pericolo, rialza il ritmo (bravi Fulignati e Gyomber sugli avanti avversari) ma il Grifo non crolla. Anzi, va vicino ancora alla segnatura al 50′ con Nicolussi che, imbeccato in area da Buonaiuto, trova il corpo di Terraciano in uscita. Sulla ribattuta Balic non riesce a ribadire in gol. La gara, nonostante i cambi apportati dai tecnici, resta intensa: l’arbitro nega un rigore per parte (netto sembra essere quello su Melchiorri al 60′), e c’è la sensazione che qualcosa potrebbe comunque succedere. Niente di fatto, perché al 64′, dopo aver fatto tutto bene, Ribery si divora il gol del 2-0, mentre Fulignati si fa trovare pronto successivamente su Pulgar e Ghezzal. L’ultimo acuto biancorosso e con Iemmello (pallonetto out al 79′) ed il risultato non cambia: vince 1-0 la Fiorentina ma Oddo ha più di un motivo per sorridere.
 
IL TABELLINO
 
FIORENTINA – PERUGIA 1-0
 

FIORENTINA: Terracciano, Ribery (32′ st Thereau), Boateng ( 32′ st Duncan), Cristoforo, Ceccherini, Montiel (14′ st Ghezzal), Venuti, Benassi (20′ pt Eysseric), Zurkowski, Dalbert (43′ st Pierozzi), Pulgar. A disp.: Chiorra, Dragowski, Castrovilli, Lorola, Dutu, Simonti. All. Montella

PERUGIA: Fulignati, Nzita, Sgarbi, Falcinelli (17′ st Iemmello), Buonaiuto (44′ st Corradini), Nicolussi (17′ st Falzerano), Balic (17′ st Di Chiara), Falasco (1′ st Rodin), Kouan (44′ st Rossi), Gyomber (1′ st Konate), Melchiorri (17′ st Fernandes). A disp.: Vicario, Ruggiero. All. Oddo

ARBITRO: Manuel Volpi di Arezzo (Scatragli-Berti)

RETI: 29′ pt Montiel

NOTE: 2500 circa di cui un centinaio provenienti da Perugia

Enrico Fanelli – Agenzia Stampa Italia


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information