PescaraPerugia22(UNWEB) Pescara. A questo Perugia continua a mancare solo la vittoria. E, a conti fatti, forse l’avrebbe anche meritata qui all’Adriatico Cornacchia contro un Pescara da pochi giorni passato sotto la guida di Andrea Sottil, ex giocatore di Cosmi ai tempi del Genoa. Il rischio che l’allievo superasse il maestro (bello l’abbraccio tra i due a fine gara) c’è stato, ma anche il contrario: sono stati i biancorossi a creare di più, difettando di precisione sotto porta nei momenti chiave. Peccato: la classifica recita ora Perugia 41 punti, ma complice la vittoria della Cremonese in extremis a Livorno e soprattutto quella dell’Ascoli con la Salernitana diverrà fondamentale fare risultato pieno lunedì prossimo a Cosenza. Il Grifo di stasera può senz’altro farcela. 
 
SCELTE INIZIALI – Serse Cosmi aveva in un certo tempo tenuto fede alle previsioni della vigilia schierando Falasco con Rosi e Rajkovic in difesa e ridando il posto tra i pali a Vicario. A centrocampo ancora fiducia a Dragomir, questa volta come mezzo destro mentre è tornato a sinistra Di Chiara. Davanti scocca l’ora dell’artiglieria pesante, vale a dire Iemmello – Melchiorri. Sull’altro fronte Sottil deve far fronte alla squalifica di Scognamiglio e punta sul trio Galano – Maniero – Pucciarelli.

AVVIO SHOCK – Il Perugia sembra approcciare bene, ma la partita si complica subito: al 12′ il Pescara fa centro al primo tiro in porta con Galano, bravo ad approfittare al limite dell’area di una respinta corta della difesa biancorossa. Furiosa reazione dei Grifoni: Iemmello e Carraro in rapida successione mettono i brividi, ma al 22′ Maniero, autentica bestia nera, infila il 2-0 di testa, la sua specialità. Sembra una serata come tante fino ad ora: scarsa reazione e Vicario che deve metterci una pezza su Memushaj prima e soprattutto Maniero poi (26′). Il vice capitano degli abruzzesi sfiorerà poi la marcatura con un pallonetto che al 38′ sfiora la traversa.

LA SVOLTA – Cosmi si dimostra ancora una volta eccellente nel leggere la partita e al 27′ opera per una mossa coraggiosa: dentro al 27′ Buonaiuto e fuori un Dragomir decisamente fuori giri. La squadra si sistema con il 3-4-3 e trova nuova verve. Al 39′ è di Mazzocchi il primo squillo (bravo Fiorillo in angolo) poi finalmente i biancorossi capiscono il punto debole del Delfino, vale a dire i cross dalle corsie laterali. Così Mazzocchi al 42′ trova la testa di Carraro, la palla si stampa sulla traversa, Iemmello come un cobra infila il gol della speranza. Al 47′ il copione si ripete: centro del numero 7′, sfiora ancora Re Pietro quel tanto che basta a battere Fiorillo (inutile la deviazione di Di Chiara avvenuta a palla già oltre la linea). Anche la ripresa vede un Perugia convinto: al 60′ Melchiorri mette in condizione Mazzocchi di crossare, Bettella devia la sfera sul palo sfiorando la più classica delle autoreti. È l’ultimo sussulto di un match che cala di intensità, complice il caldo. Poco prima era stato Galano a mettere i brividi con un tiro a giro. Termina 2-2 e a Cosenza servirà assolutamente la vittoria. Le prospettive però sono buone.

 
PERUGIA – PESCARA 2-2

PESCARA: Fiorillo, Zappa, Bettella, Drudi, Balzano (82′ Bruno), Busellato, Palmiero (57′ Crecco), Memushaj (82′ Del Grosso), Galano, Maniero (63′ Borrelli), Pucciarelli (57′ Bocic). A disp.: Alastra, Farelli, Elizalde, Clemenza, Diambo, Belloni, Masciangelo. All. Sottil

PERUGIA: Vicario, Rosi, Rajkovic, Falasco, Mazzocchi (68′ Kouan), Dragomir (27′ Buonaiuto), Carraro, Nicolussi C., Di Chiara, Iemmello, Melchiorri . A disp.: Fulignati, Albertoni, Nzita, Falcinelli, Konate, Benzar, Capone, Righetti, Gyomber, Angella. All. Cosmi

ARBITRO: Alessandro Prontera della sezione di Bologna (Robilotta – Capaldo)

RETI: 12′ Galano, 23′ Maniero, 43′ Iemmello, 45+1 Di Chiara

NOTE: ammonito Mazzocchi, Galano, Rajkovic, Bettella, Carraro, Buonaiuto

Enrico Fanelli –


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information