Massimo Lagetti vicesindacoVicesindaco Lagetti: "Conti in ordine, proseguiremo nei bandi con agevolazioni per famiglie e imprese"

(UNWEB) MAGIONE  – "Malgrado un anno cosi difficile, il rendiconto 2020 approvato mette in evidenza un Comune sano e con i conti in ordine. Il risultato di amministrazione 2020, oltre a consentire la copertura di tutti gli accantonamenti agli specifici fondi previsti dalla legge, evidenzia un avanzo importante così strutturato: avanzo libero di euro 604.005 e avanzo per investimenti di euro 323.424 spendibili con specifiche destinazioni quali opere pubbliche". È quanto comunicato dal vicesindaco con delega al bilancio, Massimo Lagetti, durante la seduta dell'ultimo consiglio comunale nel presentare il rendiconto del bilancio del Comune di Magione 2020, il primo tenutosi in presenza nel rispetto delle norme anti-Covid.

"L'emergenza sanitaria – ha spiegato – ha avuto grandi ripercussioni sul gettito delle principali entrate del bilancio corrente. In particolare sono state modificate le scadenze di entrate direttamente dallo Stato centrale come ad esempio Tosap, Imposta di soggiorno e Imu con alcune categorie completamente esentate. Per l'altro importante tributo, la Tari, oltre al posticipo, è stata oggetto di importanti riduzioni legate ai bandi emessi nel secondo semestre insieme a quello per gli affitti con cui si è cercato di andare incontro alle attività produttive maggiormente penalizzate dalle chiusure".

"Un risultato quindi molto positivo – aggiunge –, visto che non si registra nessun disavanzo e, di conseguenza, senza obbligo di porre a carico stanziamenti di spesa nei bilanci successivi. Risultato non scontato vista anche la difficoltà di Comuni che hanno chiuso con disavanzi o, addirittura, che sono a rischio dissesto finanziario.

Il significativo avanzo è dovuto in particolare al fatto che lo Stato ha sostenuto in modo importante gli enti locali con la gestione Covid anche attraverso misure legate al settore dei mutui con lo slittamento in avanti della quota capitale dei mutui del Ministero economia e finanza, noti come mutui MEF, di un anno; la possibilità di fare la stessa cosa con i mutui del Credito sportivo oltre ad una importante rinegoziazione della quota interessi. Tutte le misure messe in campo dallo Stato per sostenerci rispetto alle necessità hanno permesso di rimanere in equilibro e di registrare anche una extra quota di aiuti da utilizzare nel 2021".

Il Comune di Magione registra inoltre un positivo indicatore nella tempestività dei pagamenti annuali del 2020 che vengono fatti in 20 giorno. Risultato veramente importante per un Comune di queste dimensioni

Particolarmente positivo è anche il trend dell'indebitamento, la percentuale di indebitamento legata ai mutui si assesta per il 2020 allo 0,71% rispetto allo 0,73% del 2019 ed al 2,11% del 2018 a fronte del 10% massimo consentito agli enti pubblici.

Nonostante il periodo di difficoltà non ci sono state anticipazione di tesoreria in quanto le risorse di cassa, anche grazie ai fondi Covid, sono state sufficienti a coprire l'intero fabbisogno.

L'assessorato al bilancio si appresta inoltre ad una importante manovra estiva con bandi per le agevolazioni Tari e affitti, come fatto nel 2020, per andare incontro in maniera più incisiva alla comunità sia per quello che riguarda le famiglie, utenze domestiche; sia le imprese, utenze non domestiche.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information