cicchi 750x536Lo schema dell'accordo approvato dalla giunta comunale

 

(UNWEB) Perugia. Il Comune di Perugia conferma il suo impegno in relazione al tema del contrasto alla violenza di genere. E’ stato approvato, in questo contesto, dalla giunta comunale nel corso della seduta del 14 luglio lo schema di accordo con la Regione dell’Umbria relativo ai servizi di contrasto alla violenza di genere. L’accordo verrà sottoscritto tra Regione dell’Umbria, Comune di Perugia, in qualità di capofila della zona sociale 2, e Comune di Terni.

L’atto è stato illustrato in aula dall’assessore alle politiche sociali Edi Cicchi.

Lo schema di accordo fa seguito ad una serie di iniziative attuate nel tempo, tra cui il protocollo unico regionale per la realizzazione del sistema regionale di contrasto alla violenza di genere tra tutti i soggetti della rete del 2018, il Dup 2021-2023 del Comune di Perugia approvato lo scorso mese di aprile (missione 12 programma 1), e soprattutto il Protocollo di intesa per la costituzione della rete territoriale interistituzionale antiviolenza tra Comune di Perugia, capofila della Zona sociale n. 2, Prefettura di Perugia, Azienda USL n. 1 – Distretto del Perugino, Questura di Perugia, Comando Provinciale dei carabinieri di Perugia, Centro per le Pari Opportunità (CPO) in qualità di soggetto titolare del numero verde regionale h24, Associazione Libera…mente donna ets, attuale gestore dei centri antiviolenza di Perugia e Terni, varato nel 2019 e poi rinnovato fino al 2022.

L’iniziativa assunta dall’Esecutivo si inserisce peraltro nell’ambito della procedura regionale finalizzata alla predisposizione del regolamento recante “disposizioni in materia di centri antiviolenza e case rifugio”, preadottato dalla giunta regionale nel mese di giugno 2021, che stabilirà le modalità per la selezione dei gestori dei centri antiviolenza e delle case rifugio tramite procedure ad evidenza pubblica.

Nelle more dell’attuazione di questo percorso, con l’approvazione dell’accordo in oggetto (che avrà durata fino al 31 ottobre 2021), verrà garantita la continuità del sistema territoriale dei servizi per il contrasto alla violenza di genere, secondo le modalità già stabilite nel progetto 2020, condiviso con la rete territoriale e redatto in collaborazione con l’Associazione “Libera…mente donna ets”

“Il tema della violenza di genere è drammaticamente attuale – commenta l’assessore Edi Cicchi – dal momento che i dati a nostra disposizione ci confermano che il fenomeno è fortemente cresciuto dal marzo 2020 in poi a causa del lockdown e della restrizioni per il contenimento della pandemia. Le richieste di aiuto delle donne continuano ad essere numerose, anche nella nostra regione, ed è per questo motivo che il Comune di Perugia considera il contrasto alla violenza di genere un’assoluta priorità di mandato. Si tratta di una sfida importante che dobbiamo cercare di vincere ad ogni costo; per farlo sarà necessario rafforzare la rete tra tutte le Istituzioni coinvolte, dando continuità  ai servizi auspicando la definitiva approvazione del regolamento regionale per consentire la messa a regime dei servizi da parte dei comuni. E’ questa  la strada giusta, -conclude-, per ottenere risultati concreti e dare risposte reali alle esigenze delle donne”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information