cossetto(UNWEB) Foligno. “Tenere viva la memoria e tramandarla resta il modo migliore per poter affrontare il futuro evitando di ripetere gli errori e gli orrori del passato – è detto in una dichiarazione del sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini – oggi ricorre il 78° anniversario della tragica morte di Norma Cossetto: due anni fa eravamo qui per inaugurare la targa in marmo che abbiamo voluto dedicarLe; questa mattina aderiamo con convinzione all’iniziativa “Una rosa per Norma” deponendo una rosa col nastro tricolore ai piedi della lapide marmorea.

Ricordiamo così il martirio di questa giovane studentessa italiana, istriana, sequestrata ed orribilmente seviziata, violentata per poi essere gettata viva nella Foiba di Villa Surani tra il 4 ed il 5 ottobre del 1943 dai partigiani comunisti slavi di Tito. Ricordarlaa significa commemorare una ragazza, Medaglia d’Oro al merito civile, che ha pagato con la sua vita il suo voler essere italiana”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information