Esibizione KarimaGrande successo del Festival che ha registrato il tutto esaurito al Teatro Lyrick di Assisi

Seconda classificata Solochiara di Roma mentre al terzo posto è giunto Kaotika di Foggia. Una serata, presentata da Luca Ward e Loredana Torresi, ricca di ospiti: Raf, Claudio Cecchetto, Karima e Russell Russell

(UNWEB) ASSISI,   – È Andrea Campi, in arte Campi, ad aggiudicarsi con la canzone "Bologna sospesa" la quinta edizione di "ProSceniUm Festival della canzone d'autore - Città di Assisi", concorso canoro nazionale riservato ai giovani talenti della musica cantautoriale, patrocinato dalla Siae (Società italiana degli autori ed editori), che si è svolto sabato 21 ottobre al Teatro Lyrick di Assisi. Il 26enne di Bologna, oltre ad aver conquistato il premio Siae "Cristian Parisi, Miglior canzone" (conferito al 50% dagli stessi cantanti in gara e al 50% dalla giuria di qualità), ha vinto anche quello Humilis per il "Miglior Testo" (assegnato da Beppe Dati). Seconda classificata è giunta Solochiara (Chiara Felici), 22enne di Roma, con "Trovo tutto quando ti perdo", mentre al terzo posto è giunto Kaotika  (Pietro Peloso), 22enne di Foggia, con "Ma cosa ci è successo", che è aggiudicato anche il titolo di "Canzone più radiofonica", assegnato da Radio Subasio, radio ufficiale del Festival. La Mandirola (Elisa Mandirola), 31enne di Pavia, con la canzone  "Guendalina" ha conquistato, infine, il premio Pegaso Università Telematica per la "Migliore musica" (assegnato dai Maestri orchestrali). Il premio "Giuria Popolare" del Centro Commerciale Collestrada sarà assegnato oggi pomeriggio (domenica 22 ottobre) in occasione del "Dopo Festival", che si terrà al Centro Commerciale Collestrada, presentato da Antonio Mezzancella e Loredana Torresi, dove i ragazzi riproporranno tutti i brani in gara.

Nessun premio ma tanti applausi anche per gli altri concorrenti in gara, tra cui l’umbra Letizia Bonucci (in arte L3TI), 29enne di Gualdo Tadino, che ha cantato "Ordine Imperfetto". Gli altri finalisti di questa edizione erano Giòve (Giorgia Verona), 27enne di Teramo con "Vodka e nostalgia"Ida Nastri, 38enne di Roma con "80"Munendo, 41enne di Roma con "Zanzare"; Marco Villan, 26enne di Benevento con "Senza fare rumore"; Simone (Simone Castelluccio), 20enne di Salerno con "Mistica"Tommy Mauri (Tommaso Mauri), 23enne di Monza con "Cast away". 

Come ogni anno è stata splendida la serata vissuta al Lyrick di Assisi, con il teatro sold out ed il Festival, ideato ed organizzato dall'Associazione "ProSceniUm – Progetto Scenico Umbro", che si è confermato un evento a tutto tondo. Non solo un concorso musicale, ma un vero e proprio show con grandi ospiti e momenti divertenti. Ottima la conduzione dell’attore e doppiatore Luca Ward e Loredana Torresi che, oltre a rallegrare gli ospiti con aneddoti divertenti, ha recitato con la sua splendida voce ha recitato la poesia "I ragazzi che si amano" di Jacques Prevert. Piacevoli e coinvolgenti gli ospiti a cominciare dall’attesissimo Raf che ha cantato alcuni dei sui brani più noti come "Battito animale", "Cosa resterà degli anni '80", "Ti pretendo" e, su espressa richiesta di Luca Ward, un minuto di "Self Control", successo del 1984 diventato uno dei brani italo disco più famosi di sempre. Sul palco anche Karima che ha eseguito - accompagnata dalle ballerine della Rondine balletto di Assisi - un medley di brani di Whitney Houston, tra cui la celebre "I will always love you". Un tributo dovuto e sentito in quanto la cantante livornese nella sua carriera ha impersonato anche il ruolo di Whitney nel musical "The Bodyguard". Ad aprire il Festival è stato Russell Russell con una spumeggiante "All Night Long" di Lionel Richie. Sul palco anche un altro ospite d’eccezione: Claudio Cecchetto, che ha rivestito il ruolo di presidente di giuria e che simpaticamente ha coinvolto tutto il pubblico facendolo alzare e ballare al ritmo del "Gioca jouer". Prima dell’annuncio dei vincitori si è esibito anche il tenore Fra Alessandro Giacomo Brustenghi che, dopo aver lanciato un messaggio di pace, ha cantato "Dolce sentire (Fratello sole e sorella luna)".

Tutte le esibizioni sono state rese ancora più preziose dall’orchestra ritmo sinfonica di ProSceniUm, composta da 34 elementi e condotta dal maestro Paolo Ciacci. La giuria, presieduta da Claudio Cecchetto, che ha valutato le canzoni in gara (erano 134 le domande pervenute) era composta dall’autore multiplatino Piero Romitelli, l’ex direttore della sede Interregionale della Siae di Roma Alessandro Bracci, il produttore, compositore e autore Emilio Munda, il paroliere Beppe Dati, il tenore Fra Alessandro Giacomo Brustenghi e lo speaker di Radio Subasio Gianluca Giurato.  

Come ognianno, infine, spazio al Premio di solidarietà “Canticum” Pegaso 2000 che in questa edizione è stato dato a "Riaccendi la vita", progetto nato dall'incontro di istituzioni, enti e associazioni del territorio dell'assisano che si trovano a condividere, quale obiettivo comune, l'attenzione alle persone fragili e ai loro familiari.

La kermesse ha avuto il patrocinio della Regione Umbria, dell'Assemblea Legislativa dell'Umbria, della Città di Assisi, di Cna Umbria e della Camera di Commercio dell'Umbria; il sostegno di Fondazione Perugia, di Siae e Nuovo Imaie (Istituto mutualistico per la tutela degli artisti interpreti ed esecutori). Anche quest’anno la radio ufficiale della manifestazione è stata Radio Subasio.


LocandinaScacchi2

 AVIS

80x190