foto sala rossa(UNWEB) Perugia. L’assessore alla mobilità ed al personale Luca Merli ha ricevuto questa mattina in sala Rossa un gruppo di turisti italiani, accompagnati dalla guida turistica Alice Coli, impegnati in un tour dell’Umbria in bicicletta elettrica.


Nell’accogliere gli ospiti a palazzo dei Priori, l’assessore, oltre a portare i saluti dell’Amministrazione comunale, ha voluto porre l’accento sulla storica tradizione perugina sulla mobilità alternativa.
“La mobilità alternativa – ha sottolineato Merli – rappresenta il futuro per le nostre città ed i nostri borghi, ma è anche una valida forma di turismo che dobbiamo essere in grado di valorizzare perché consente di scoprire parti ed angoli del nostro territorio che non è possibile visitare servendosi dell’auto o di altri mezzi di mobilità tradizionali”.
L’assessore ha tenuto a precisare che Perugia è da sempre una delle città che hanno iniziato a ragionare di mobilità alternativa per prime in Europa; si pensi a quanto accaduto all’interno della Rocca Paolina monumento storico di Perugia, dove dagli anni ’80 è stata installata un’opera colossale di mobilità alternativa come le scale mobili. Un sistema che ha permesso di collegare il terminal bus di piazza Partigiani all’acropoli, trasformandosi di fatto in un’opera eccezionale per il connubio impareggiabile che crea tra modernità e vestigia storiche.
Alle scale mobili nella Rocca sono seguite poi quelle che collegano viale Pellini a via dei Priori, da sempre molto utilizzate sia da residenti che da cittadini e turisti. Infine il completamento della “rete” di mobilità alternativa arriva in tempi relativamente recenti con il Minimetrò, metropolitana di superficie diffusa tra pian di Massiano ed il centro storico.
“Dunque Perugia – sostiene Merli – ha una storia sulla mobilità alternativa e vuole continuare ad investire su di essa anche nel prossimo futuro. Già dall’inizio di questa legislatura, infatti, abbiamo iniziato a lavorare su questo versante, in particolare dedicandoci al progetto volto alla realizzazione di un’integrazione della mobilità elettrica (cosiddetto Metrobus), con l’obiettivo di collegare un’area periferica della città (Capanne, Castel del Piano ed aree limitrofe) alla stazione e da lì, con i mezzi già esistenti, all’acropoli”. L’assessore ha riferito di essersi già recato a Roma, insieme al sindaco Romizi, presso il Ministero competente al fine di sollecitare il rilascio di fondi utili per il finanziamento del progetto e per quello ulteriore volto alla sostituzione dei tradizionali autobus ingombranti con mezzi elettrici più piccoli e funzionali ai bisogni della città di Perugia.
“Il nostro impegno, infatti, deve essere di tutelare la città ed il benessere dei nostri concittadini in ogni modo possibile”.
Infine Merli ha invitato la delegazione presente oggi in sala Rossa, composta da cittadini provenienti dalle città di Milano, Trento e Napoli, a partecipare alla giornata dedicata alla mobilità alternativa che si terrà nel mese di settembre e che quest’anno sarà dedicata al tema della mobilità pedonale


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information