elite.notari.1967Venerdì 23 gennaio dalle 20.30 con un 'Apericena' prenderà il via l'evento alla Città della Domenica

(ASI) PERUGIA – Per sostenere la nascente Fondazione SergioPerLaMusica, la prima generazione di "rockers" perugini è pronta a salire sul palco della Città della Domenica per una festa a tutto Beat. L'evento dal titolo "Beat, 50 anni (1965-2015) e non li dimostra", in programma venerdì 23 gennaio alle 21 con il patrocinio del Comune di Perugia, sarà quindi soprattutto in ricordo di Sergio Piazzoli, appassionato di questo movimento musicale, e in omaggio al fenomeno che, più di ogni altro, ha segnato la scena musicale, la moda e i costumi dagli anni '60 ad oggi. Per chi vuole anche cenare e bere qualcosa la serata inizierà dalle 20.30 con un "Apericena" musicale che andrà avanti fino alle 22, in contemporanea con l'avvio dei concerti.


Saranno 14 le formazioni, tra quelle storiche ed originali e quelle più recenti e rimaneggiate per l'occasione, che si alterneranno dal vivo replicando così, in un certo senso, l'evento che il 7 dicembre del 2012 fu messo in piedi proprio da Piazzoli per celebrare i 50 anni dall'uscita del primo singolo dei Beatles (la serata infatti, organizzata sempre alla Città della Domenica, si chiamava "The Beatles - Love me do day" ed ha visto 20 formazioni perugine interpretare le canzoni dei "fab four").
E proprio l'onda lunga dei "fab four", che cinquant'anni fa cantavano per la prima volta "Love me do", arrivò anche a Perugia, con i complessini di basso, chitarre e batteria che si accingevano, pure loro, a suonare il beat. Nel 1965 i Beatles arrivavano per la prima volta in Italia. Sono passati 50 anni e il fenomeno beat ha influenzato fortemente il nostro costume e la nostra musica. È in quegli anni che, oltre al processo di imitazione che prese il via, la musica subì dei forti cambiamenti determinanti anche per i futuri cantautori.
Seguendo quindi la scia di quanto aveva pensato e organizzato il promoter perugino nel 2012, attraverso questo nuovo "viaggio" musicale e della memoria il comitato per la costituzione della Fondazione SergioPerLaMusica ha organizzato quindi "Beat, 50 anni e non li dimostra!", una serata dedicata a questo importante fenomeno musicale. La location scelta è ancora la stessa, visto che la Città della Domenica è stato uno dei luoghi di divertimento cui è indissolubilmente legata la storia della musica della città di Perugia.
Durante la serata si alterneranno dunque i musicisti degli anni '60 e '70 - si presenteranno sul palco in formazioni storiche ma anche inedite con ricambio generazionale - protagonisti in quel periodo di importanti serate nei locali di Perugia e nelle piazze della regione. Perché anche Perugia ha una sua storia beat da raccontare, fatta di band ma anche di spazi come lo Yellow Submarine, il Clan del Drago o Italo a Montebello dove i perugini e le formazioni dell'epoca si ritrovavano per ballare e suonare.
Queste le band protagoniste: Elizabeth Allen, Premiers, PlayBoy, Èlite, Le Piovre, Living Band, FieelsFine, Bigio and friends (guest Top Hat Sisters), Lex Di Turno, Rockin'time, Stile Libero, Antonella/Emanuele and friends, Enne Enne Group.
Con l'evento si potrà supportare (attraverso una donazione minima di 5 euro) la campagna di raccolta fondi, tra crowdfunding e donazioni dirette, ideata per la costituzione della Fondazione SergioPerLaMusica e che andrà avanti ancora fino al 3 marzo prossimo. Già sono circa 100 i sottoscrittori che hanno aderito.

Crowdfunding (link per effettuare le donazioni)
http://crowdfunding.fondazionesergioperlamusica.it/projects/1&tp=FB

Conto Corrente per bonifici diretti
Credito Cooperativo Umbro – Perugia – Piazza IV Novembre
IBAN IT 49 X 08630 03005 000000621730

Sito internet Fondazione: www.fondazionesergioperlamusica.it

locandina-webelite


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information