UE RaccontaTuLaGrandeGuerra SantAnna.wMercoledì 30 Gennaio 2019, ore 9.30, Sala Sant’Anna - Perugia

(UMWEB) Perugia.“Il nostro onorevole Salandra voleva la guerra, ma ora pensano tutti il contrario; ora si è dimesso, e il re ha lasciato il comando al Marcora, e ha molti patriotti che sono della sua idea, ma non si può ancora dir molto perché è da decidere per tutti, adesso poi tutti hanno detto la loro e c’è una confusione che non si capisce nulla.

Ma si parla più di pace che di guerra, perché ci sarebbero solo tre o quattro cittadelle che il nostro governo avrebbe in più, e queste hanno in tutto 150.000 abitanti. Dunque l’onorevole Giolitti ci ha detto così, ci ha fatto capire che è una cosa inutile cominciare una guerra, per lasciarci un milione o due di uomini, e spendere trenta miliardi per andare a prendere tre cittadelle che fanno 150.000 abitanti, e poi come andrà a finire? Si può vincere e si può anche perdere, ci dice.”

La guerra, invece, ci fu. E fu più lunga, logorante e disastrosa di quanto chiunque potesse immaginare. Fu una tragedia immane; fu il primo conflitto nella storia dell’uomo che vide coinvolto tutto il mondo: fu la Grande Guerra.

Un giovane umbro raccontava alla famiglia – nella lettera sopra riportata – l’opinione allora diffusa sull’inutilità della guerra, l’“inutile strage”, come la definirà poi Papa Benedetto XV°. Questa lettera, insieme ad altri documenti, è il prezioso frutto delle ricerche degli studenti delle Scuole Secondarie negli archivi della memoria (e non solo) delle proprie famiglie. Un progetto di UmbriaEnsemble - inserito nelle offerte culturali del Comune di Perugia, Assessorato alle politiche giovanili – attraverso il quale avvicinare i giovani alla Storia in quanto materia vivente, realtà a noi parallela, specchio magico della nostra attualità sul quale potersi confrontare per meglio conoscere e comprendere noi stessi ed il nostro tempo.

Mercoledì 30 Gennaio, con inizio dalle ore 9.30, presso la Sala Sant’ Anna, restaurata e dotata di moderni strumenti multimediali, UmbriaEnsemble presenta il progetto didattico “Racconta tu la Grande Guerra”, attraverso il quale le centinaia di ragazzi coinvolti saranno attori dello spettacolo, oltre che spettatori, grazie al loro contributo. Con il quartetto d’Archi di UmbriaEnsemble (Angelo Cicillini e Cecilia Rossi, Violini; Luca Ranieri, Viola; M. Cecilia Berioli, Violoncello) e la voce recitante di Claudio Carini, insieme alle pagine di diario ed agli spartiti musicali scritti in trincea o in prigionia, verranno presentate le storie e le memorie di bisnonni e prozii, che con i loro pronipoti condividono il nome e la giovinezza, quasi che il tempo possa venire superato in un’unitaria dimensione umana.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information