(coldirettiumbriaUMWEB) Perugia. Occorre conoscere al più presto l’esito definitivo di tutte le analisi sui prodotti dell’area interessata dall’incendio di Ponte San Giovanni, per evitare allarmismi al momento ingiustificati che penalizzano le aziende agricole della zona.

È quanto chiede Coldiretti Umbria, che continua a raccogliere la preoccupazione delle aziende agricole, specie ortofrutticole, che registrano una crescente incertezza da parte dei cittadini-consumatori, in attesa delle risposte finali sui campionamenti.

Se in queste situazioni le ordinanze sulla sicurezza volte a tutelare la salute pubblica della collettività sono necessarie e dovute - sottolinea Coldiretti - è altrettanto auspicabile arrivare quanto prima a definire, con certezza, da parte degli organi preposti, quali siano state le conseguenze su tutti prodotti “interessati” dal rogo.

Questo per non colpire indiscriminatamente il lavoro degli imprenditori agricoli e rassicurare l’opinione pubblica, ripristinando quanto prima possibile una situazione di normalità. Molto spesso infatti in queste situazioni - conclude Coldiretti - la paura che serpeggia tra i cittadini-consumatori produce effetti negativi sull’economia di territori che si caratterizzano invece per qualità e distintività delle proprie produzioni.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information