MATTEO FORTUNATI Confesercenti AssoturismoAssoturismo Confesercenti Umbria interviene criticando l’incredibile dato diffuso dagli esperti dell’ISS, pur avendo i migliori di tutti ci penalizzano prendendo ( sembra perniciosamente) delle percentuali decontestualizzate ed inserite come riferimento.

(UNWEB) Sul Punto interviene Matteo Fortunati Presidente di Assoturismo che spiega “ E’ successo questo: il dato dell'Rt (descrive il tasso di contagiosità dopo l’applicazione delle misure atte a contenere il diffondersi della malattia) si calcola come differenziale sulla base del numero dei contagi dei giorni precedenti. La grave “colpa” dell'Umbria è di essere stata a contagio praticamente nullo già dai primi giorni di Aprile e con un indice bassissimo”.
L’anomalia di questo incredibile dato che posiziona la nostra amata regione tra le peggiori, da monitorare, è dovuto dal nuovo focolaio del Comune di Giove, che con quasi 9/10 positivi al giorno per un totale di 20 nuovi contagi hanno fatto schizzare la percentuale verso l’alto
Di contro, la Lombardia scendeva da oltre 1500 positivi/giorno a 1000 nella settimana del report, e paradossalmente questo corrispondeva a un Rt molto basso.
Da qui i valori apparentemente paradossali dell'Rt, con percentuali elevate per l’Umbria ma numeri infinitesimale passando da 1 al giorno a 9/10... contro i 1000

Chide il Presidente di Confesercenti Umbria Giuliano Granocchia il quale afferma Riteniamo di essere stati gravemente penalizzati dal punto di vista Turistico le nostre imprese turistiche, già provate da questa crisi oggi sono ulteriormente bastonate da questa incredibile e paradossale vicenda.
Siamo pienamente d’accordo come Confesercenti Umbria con la governatrice Donatella Tesei di chiedere spiegazioni ed approfondire le motivazioni di questa cosa grossolana ed eventualmente chiedere le responsabilità.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information