galgano11(UNWEB) "Pochi giorni fa l'Associazione Stampa Umbra e la Federazione nazionale della stampa italiana sono intervenute, con duro comunicato, per denunciare la situazione in cui si trova una parte consistente della redazione del Corriere dell'Umbria. La testata, l'unica locale ancora attiva dopo la chiusura di altre realtà editoriali, rischia un pesante ridimensionamento del proprio organico che andrà ad incidere sulla qualità del lavoro e dunque a minare il diritto all'informazione dei cittadini, tutelato dalla Costituzione. Tutto questo accade nel silenzio assordante delle istituzioni e delle forze politiche". Così Adriana Galgano, presidente di Blu-Bella Libera Umbria interviene sulla vertenza aperta al Corriere dell'Umbria a seguito della richiesta della proprietà di prorogare la cassa integrazione richiesta per la pandemia soltanto ad una parte dei giornalisti.

"Nella nostra regione si è assistito all'impoverimento dell'offerta informativa con giornali, televisioni e siti internet che, nel corso degli anni, hanno chiuso i battenti – fa notare ancora – Voci che garantivano quel pluralismo che via via si è andato a ridimensionare fino ad arrivare alla situazione attuale in cui le testate aperte si contano sulla punta delle dita. Di più, la notizia della vertenza del Corriere dell'Umbria dimostra come la crisi derivante dalla pandemia possa dare il colpo di grazia al già depauperato diritto dei cittadini ad essere informati su quanto accade nei loro territori. Noi di Blu – chiude Galgano – chiediamo, quindi, alla Regione e agli organismi competenti che attivino quanto prima un tavolo per risolvere la vertenza in atto evitando interventi tardivi e poco efficaci e di rimettere mano alla legge regionale sull'editoria che, come si evince dallo stato dell'informazione locale, ha mostrato tutti i suoi limiti".


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information