de luca thomas(UNWEB) Perugia, - “Dopo la denuncia del Movimento 5 Stelle sulla soppressione del Registro Tumori, l'assessore regionale Coletto dichiara che questo insostituibile strumento ripartirà nel giro di 15 giorni. Altro che fake news, la verità è che se non fosse stato per il Movimento 5 Stelle tutto sarebbe rimasto sotto al tappeto. Ci siamo e dovete farvene una ragione”: lo afferma il consigliere regionale Thomas De Luca (M5s).

“Tra 15 giorni - continua - saremo di nuovo qua a fare il nostro lavoro e chiedere conto nel merito delle promesse dell'assessore Coletto, per il bene di questa regione. Ci chiediamo, però, come si possa ripristinare qualcosa che non avrebbe mai smesso di funzionare. Il punto è che avevamo semplicemente detto la verità: l'attività era ferma esattamente da 10 mesi e il Registro Tumori cancellato fino al nostro intervento pubblico. Com'è stato possibile non ripristinarlo da subito, come tra l'altro lo stesso assessore Coletto affermava lo scorso 5 febbraio, se adesso scopriamo che ci vogliono solo 15 giorni per farlo ripartire? Se è così, perché aspettare 10 mesi da novembre 2019? E perché la maggioranza ha sempre sostenuto la necessità di una proroga da parte della precedente giunta Marini? Perché ci volevano sei mesi di proroga per un lavoro che adesso scopriamo può essere fatto in due settimane? Basterebbe questo”. 

“Diamo però fiducia all'assessore Coletto - prosegue - e vogliamo credere alle sue parole. Forse siamo solo degli sciocchi, visto che gli avevamo creduto a gennaio, quando aveva dichiarato che il Registro Tumori sarebbe stato ripristinato a breve, e visto che gli abbiamo creduto di nuovo lo scorso giugno quando ha dichiarato che sarebbe ripartito a brevissimo. Adesso scopriamo che bastano due settimane per mettere fine a questa vergogna. Grazie al Movimento Cinque Stelle che ha alzato un bel polverone. Crediamo sia ora di smetterla di fare politica in questa maniera irresponsabile. Smetterla di avvelenare il dibattito politico ed assumersi la responsabilità di accettare il confronto, anche duro, se questo è finalizzato al bene della collettività”. 

“Basta con le fake news - conclude - con le bugie, con l'arroganza. La maggioranza ha il governo della Regione e ha il dovere di governare. Diceva Abraham Lincoln: ‘Potete ingannare tutti per qualche tempo e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre’”.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information