via lattea(UNWEB) – Perugia- “L’allevamento umbro di cavalli da corsa, in questo caso da trotto, ha raggiunto livelli di qualità davvero significativi, per certi aspetti scientifici eccezionali, grazie alla passione, tenacia e sacrificio quotidiano di imprenditori come Sergio Carfagna, balzato in questi giorni agli onori della cronaca mondiale con la nascita del primo puledro femmina di “Via Lattea”, la cavallina albina nata e cresciuta ai piedi della Basilica di Assisi.

È la testimonianza concreta di come, pur fra mille difficoltà strutturali ed economiche acuite dalla pandemia, la qualità e le eccellenze dei prodotti ‘made in Umbria’ del comparto agricolo, nella fattispecie allevatoriale, non temono confronti. Davvero una bella storia, della quale complimentarsi, estendendo il plauso al settore legato a vari livelli al mondo del cavallo che a questa regione ha sempre dato importanti soddisfazioni”. È quanto dichiarato dal vicepresidente della Giunta regionale dell’Umbria ed assessore all’Agricoltura, Roberto Morroni, in riferimento alla notizia della nascita di una puledrina, nel Kentucky, la prima nata di “Via Lattea”, la cavallina “bianca”, albina, che ha stupito il mondo intero e la scienza a livello mondiale.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information