PD Umbria 2302(UNWEB) In Umbria è in corso un pericoloso corto circuito democratico. Oggi, nell’Assemblea legislativa, è avvenuto un episodio increscioso, con la Lega che ha censurato il dibattito.

Ed è solo l'ultimo di una serie. Impedire ai consiglieri regionali di esercitare il proprio mandato, rifiutandosi di discutere la mozione presentata, volta a tutelare e favorire l’esercizio delle funzioni di controllo riconosciute dall’ordinamento agli eletti rispetto alla gestione dell’emergenza sanitaria da parte del servizio sanitario regionale, è molto grave sul piano politico ed istituzionale”. Lo dichiarano, commentando quanto avvenuto stamane nell’Aula di Palazzo Cesaroni (https://tinyurl.com/ospedale-campo-pd (link is external)), i consiglieri regionali del Partito democratico. “Dopo il tentativo di linciaggio mediatico – evidenziano Bori, Bettarelli, Meloni, Paparelli e Porzi - da parte del partito di maggioranza e di una certa stampa asservita, con notizie false e affermazioni incresciose diffuse sul sopralluogo dei consiglieri Pd presso l’ospedale da campo della Regione Umbria, ora si sta definendo nella nostra regione una dinamica pericolosa per cui i consiglieri regionali che fanno domande e che svolgono la propria funzione di controllo nel rispetto delle regole vengono messi alla pubblica gogna della Lega. Avevamo supposto che le reazioni violente e spropositate seguite alla visita ad una struttura di fatto vuota e inattiva, nonostante l’emergenza in corso, celassero qualcosa, ma oggi abbiamo avuto la conferma: la Lega – concludono - utilizza la maggioranza, silenzia i consiglieri regionali in Aula e fuori e di quello che è successo e che sta succedendo all’ospedale da campo di Perugia non vuole parlare”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information