pgtrumbria2018(ASI) Perugia – Sono trascorsi ben 27 anni dall’ultimo derby vinto dalla Ternana al Curi di Perugia, l’impresa dei rossoverdi è riuscita grazie alla caparbietà di mister De Canio, che sotto di due gol riesce nell’impresa anche grazie alla prestazione di Adriano Montalto, autore di due reti e di una superba partita che ha portato le fere alla vittoria.

Dall’altra parte, sponda perugina per mister Breda è il terzo derby umbro perso (due quando era allenatore della Ternana nella stagione 2015/2016).

Comprensibilmente soddisfatto anche Stefano Bandecchi patron della Ternana Unicusano che a caldo esprime tutta la sua gioia per il successo dei rossoverdi, attraverso i microfoni di Radio Cusano Campus: “Mi sono dimenticato che fosse un derby, erano 27 anni che la Ternana non vinceva a Perugia, Per me è importante che abbiamo vinto la seconda partita in trasferta e che abbiamo regalato una gioia al popolo ternano. Ma cerco di mantenere una calma pragmatica perché ad oggi abbiamo compiuto un passo avanti ma il traguardo è ancora lontano. Oggi la situazione è ben diversa da quella di sei o sette settimane fa. E’ una squadra diversa. Spero che la mia squadra resti sveglia perché abbiamo preso due gol. Poi però c’è stata la reazione, sono stati bravi a segnarne tre e a vincere. Mi è piaciuto molto il finale di partita con la squadra attenta fino al triplice fischio. Un grandissimo grazie al nostro allenatore De Canio. A lui faccio l’ennesima battuta, meno male anche questa volta la squadra non era preparatissima. L’ultima volta che lo è stata era ad Ascoli e ci ricordiamo tutti com’è finita. Io e tutta la squadra dobbiamo essere concentrati verso le ultime cinque partite. Dobbiamo provare in tutti i modi di restare in serie B. Se ci riusciremo avremo fatto il nostro dovere perché a questo punto la salvezza è il nostro obiettivo. Stasera finalmente si dorme, almeno a Terni. A Perugia non so”.

Breda conferma la formazione vincente nell’ultima gara con Belmonte, Buonaiuto e Terrani. In casa rossoverde De Canio inserisce Favalli in difesa e conferma il tridente Tremolada, Montalto e Carretta.

Parte male l’undici di De Canio che subisce al 28’ e al 35’ i gol del bomber perugino Di Carmine, complici i soliti errori della Ternana in fase di marcatura che pesano spesso sullo prestazioni delle fere.

Al 43’ accorcia le distanze Tremolada con un tiro dalla distanza, ma a fare la partita è Adriano Montalto che a soli sette minuti dall’inizio della ripresa colpisce il Perugia pareggiando i conti in scivolata e poi all’81’ chiudendo il match con un gol di testa su calcio di punizione di Tremolada.

Grazie a questa vittoria e alla prestazione eccellente dei ragazzi di Gigi De Canio, si riaccendono le speranze salvezza delle Ternana che sabato contro il Pescara si giocherà la possibilità di permanenza in Serie B o quantomeno la chance di accedere ai Play-out di categoria.

A fine partita mister De canio, non nasconde la sua soddisfazione e non si limita ad elogiare la prestazione dei suoi ragazzi rossoverdi ma fa presente anche la forza del Perugia e della posizione che ricopre in campionato.

"Giocavamo contro il Perugia e non contro una squadretta. Nel giro di ritorno nelle ultime 15 partite ha fatto molto bene. Una squadra in salute che in casa voleva fare bene. Loro sono stati bravi a sfruttare le nostre indecisioni, noi ci siamo risistemati in campo e abbiamo continuato a fare quello che facciamo di solito. Abbiamo centrato una vittoria ampiamente meritato. Nella ripresa abbiamo gestito molto bene il possesso palla. Non è una mia vittoria ma della Ternana, che ha fatto un'impresa. Tutti abbiamo vinto lavorando bene in settimana. In campo vanno i calciatori e abbiamo vinto meritatamente”

Il Tabellino:

Perugia (3-5-1-1): Leali; Volta, Del Prete, Belmonte; Mustacchio, Gustafson, Bianco, Buonaiuto, Terrani; Cerri; Di Carmine.

A disposizione: Santopadre, Nocchi, Zanon, Pajac, Achy, Diamanti, Dellafiore, Kouan, Germoni.

Allenatore: Roberto Breda.

Ternana (3-4-1-2): Sala; Valjent, Gasparetto, Favalli; Defendi, Paolucci, Signori, Statella; Tremolada; Montalto, Carretta.

A disposizione: Plizzari, Bleve, Signorini, Angiulli, Varone, Piovaccari, Finotto, Ferretti, Repossi, Rigione, Zanon, Bordin.

Allenatore: Luigi De Canio.

Arbitro: Sig. Federico La Penna

Marcatori: 28’, 35’ Di Carmine (P); 43’ Tremolada, 52’,81’ Montalto (T)

Edoardo Desiderio – Agenzia Stampa Italia


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information