Giro rosa ICCREA carate brianza(UNWEB) Dopo 22 anni torna in Umbria il giro d’Italia internazionale femminile firmato ICCREA e organizzato da Giuseppe Rivolta con la società ciclistica 4ERRE di Sovico in Brianza.

Le prime due tappa del giro in Toscana, poi nella terza tappa, Santa Fiora (GR) – Assisi la carovana entrerà in Umbria domenica 13 settembre intorno alle 14.00 passando da Città della Pieve, poi lungo la via Pievaiola, toccherà Piegaro, Tavernelle, entrerà a Castel del Piano dalla rotonda recentemente inaugurata, salirà a Pila, San Martino in Colle e dalla Marscianese scenderà a San Martino in Campo, rotatoria per via dei Contadini, strada tuderte a salire per imboccare via dei Loggi dove il “Nostrano, RistoPizzaPub” organizzerà, su prenotazione, un “pranzo sportivo” in attesa del passaggio del giro previsto intorno alle 15, poi via Volumnia per attraversare Ponte San Giovanni in via Manzoni, via Ponte Vecchio, via Valtiera, via dell’Ospedalone a Collestrada, sottopasso superstrada, via L.Spagnoli, aeroporto di S.Egidio, Petrignano, Palazzo e arrivo ad Assisi in Piaggia di S.Francesco valido anche come GPM di 1^ categoria. Le amministrazioni Comunali, le forze dell’ordine, i volontari della Protezione Civile e di altre Associazioni sportive mobilitate in massa per la sicurezza agli incroci per il passaggio delle cicliste- Un evento di questa portata è anche l’occasione per sistemare e mettere in sicurezza alcuni tratti stradali come è avvenuto per via Valtiera e via dell’Ospedalone tra Ponte San Giovanni e Collestrada per la sensibilità e la disponibilità del sindaco di Perugia Romizi e dell’assessore Numerini. Perugia, Assisi e l’Umbria avranno un ritorno di immagine notevole perché la corsa è seguita da un centinaio di giornalisti in rappresentanza di testate, di radio e televisioni che parleranno, ovviamente, della corsa, ma anche del territorio, dell’arte, della cultura e del paesaggio attraversato dalla carovana rosa. Senza contare un ritorno economico immediato per alberghi, ristoranti, negozi, attività commerciali grazie alla presenza per due giorni di circa 600 persone tra atlete, tecnici, giornalisti, sportivi e sponsor al seguito. Un esempio: nelle strutture alberghiere di Ponte San Giovanni, abituale punto di riferimento di squadre ed eventi ciclistici soggiorneranno 8 squadre al completo più altre persone di organizzazione, tecnici,sponsor e seguito. E, sempre a Ponte San Giovanni, la Pro Ponte ha organizzato “rosei” festeggiamenti con presenza di figuranti in costume etrusco, esposizione di Vasi e riproduzione di urne cinerarie lungo via Manzoni sulla piazza Don Annibale dove, anticipando la corsa, sosterà il direttore del giro Giuseppe Rivolta per ricevere dal presidente Antonello Palmerini un significativo riconoscimento...ovviamente etrusco.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information