1024 685 max(UNWEB) TRENTO - La doppia trasferta non frutta punti nel tabellone della Bartoccini Fortinfissi Perugia, che dopo l’impegnativo viaggio verso Trento, subisce un 3-0 che lascia sicuramente l’amaro in bocca.

Nel primo set le padrone di casa hanno l’avvio migliore e si portano sul 4-1, le perugine stentano a carburare ma poi rientrano in partita agguantando la parità a quota 13 con uno dei tanti videocheck vinti da Bovari. Da lì la lotta continua serrata con Perugia che tenta la fuga fino al 15-17 ma poi viene subito arginata sul 17-17, Furlan al servizio dimostra tutta la sua pericolosità arrivando fino al 19-17, l’altro videcheck vinto da coach Bovari accorcia le distanze sul 19-18, Trento mantiene il vantaggio ed amministra fino al 25-23 finale messo a segno da Furlan.

Il secondo set presenta uno scenario opposto è Perugia a fare la lepre portandosi subito sull’1-4, le trentine però cominciano a dare cenni di reazione tanto da indurre coach Bovari a chiamare time-out sul 12-14, la corsa di Trento si arresta ma solo per poco poiché sul 20-19 c’è il sorpasso e quindi le perugine chiamano ancora la sospensione. La Bartoccini Fortinfissi Perugia torna in parità sul 21-21 ma  la Delta continua la fase crescente infilando una serie positiva che dal 21-21 con il turno al servizio di Piani, lascia al palo le “Magliette Nere” concludendo 25-21.

Terzo parziale che vede ripetere il copione del primo, Trento parte subito bene prendendo margine fino ad arrivare sul 9-5, Casillo e qualche imperfezione delle trentine riducono il gap (9-7) ma il margine riprende subito a crescere fino al 12-7 che costringe Bovari a chiamare tempo. Perugia si riprende trascinata dalle fast di Casillo e dai colpi di Carcaces arrivando al pari 17. Le padrone di casa tentano ancora l’allungo entrando per prime nella zona calda sul 20-19, la seconda sospensione perugina arriva sul 22-19 ma oramai Trento è lanciata verso la terza stazione che porta al 25-19 del 3-0 siglato da Furlan.


Nel post gara le impressioni a caldo di Serena Ortolani. “Trento ha giocato molto bene mentre noi abbiamo ancora molto su cui lavorare, ci è mancata un poco di continuità al servizio, nonostante questo abbiamo fatto bene il primo e secondo set ma non siamo riuscite poi a concretizzare sul finale, ovviamente anche per merito di Trento ma non ci resta che rimboccarci le maniche e tornare in palestra a lavorare, visto che poi domenica ci sarà la gara contro Conegliano che non ha certo bisogno di presentazioni”.

 Bartoccini Fortinfissi Perugia. L'enfant terrible conferma la sua fama ed ha la meglio in 3 set
 
DELTA DESPAR TRENTINO – BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA = 3-0

(25-23, 25-21, 25-19)

TRENTO: Piani 20, Melli 12, D’Odorico 10, Fondriest 6, Furlan 4, Cumino 1, Trevisan, Bisio, Ricci. Libero: Moro N.E.: Pizzolato, Marcone. 
All. Matteo Bertini e Serena Avi.

PERUGIA: Ortolani 15, Angeloni 10, Koolhaas 6, Aelbrecht 5, Havelkova 2, Di Iulio 1, Mlinar 4, Casillo 4, Carcaces 3, Agrifoglio 2. Libero: Cecchetto. N.E.: Scarabottini, Rumori.
All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.

NOTE – Spettatori 154.

Durata dei set: 30’, 28’, 27’.

Arbitri – Fabio Bassan (MI) e Massimiliano Giardini (VR).


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information