Caserta0410202 Indisponibili

Sicuro indisponibile è Negro e, probabilmente, anche Bianchimano salterà la trasferta. Lo proveremo oggi, ma non credo che ce la farà.

Gioca chi è più utile alla causa.

Io non ho gerarchie prestabilite tra i giocatori, né per nome, né per età. Credo che tutti i ragazzi sono utili alla causa. Poi, partita per partita, cerco di individuare, in base a come li vedo durante la settimana, quelli che più possono servire alla causa dal punto di vista tecnico o fisico.

Le cose da migliorare

In settimana abbiamo analizzato gli errori dell’ultima partita, come facciamo sempre, per cercare di non ripeterli. Non ci siamo detti più di tanto, perché si sa che durante una stagione ci sono errori e momenti difficili cui reagire. Sull’aspetto dell’attacco all’area avversaria io credo che nell’ultima partita abbiamo fatto bene, specie a inizio gara, anche se poi non abbiamo saputo sfruttare le occasioni. Certo, abbiamo sbagliato qualcosa, ma questo è fisiologico; io credo in particolare che noi dobbiamo essere “cattivi” in tutti i frangenti della partita, cosa che  non sempre ci è riuscita. Noi dobbiamo porci sempre l’obiettivo di crescere e io questo chiedo ai miei ragazzi: di migliorare sempre qualcosa, qualche dettaglio, per questa partita come per tutte. Questo va fatto in tutte le cose, a partire dal riscaldamento, perché la partita è il frutto di come ci si allena. Se ti alleni al massimo, ti viene naturale giocare bene.

Triestina costruita per vincere. Domani partita a viso aperto.

Domani sarà una partita a viso aperto. Tutte e due le squadre vogliono conquistare i tre punti. Certo, anche il cambio dell’allenatore può aver dato una scossa ai giuliani, ma non sempre l’allenatore è decisivo, nel bene e nel male. E, a prescindere dall’allenatore, la Triestina di quest’anno è una squadra  costruita per vincere il campionato, poi purtroppo  sono stati molto penalizzati anche dal covid. Hanno fatto una grande partita  a Padova e con noi se la giocheranno  a viso aperto, cercando di  sfruttare le caratteristiche dei loro  giocatori. 

Mauro Milanese fa pretattica

Le dichiarazioni di Milanese che il Perugia è la favorita e alla fine la Triestina non disprezzerebbe un pareggio? Io credo che faccia parte del normale gioco delle parti, ma non risponda al vero. Milanese, lo capisco, cerca di stemperare la tensione della gara. Ma la Triestina contro di noi  non si accontenterà  perché è stata costruita per vincere il campionato, ha la stessa forza, qualità e gli stessi obiettivi  nostri e di altre tre o quattro squadre che si contenderanno la vittoria finale.

A Triestina e Perugia mancano punti.

La partita possiamo dire che vale più di tre punti, perché è uno scontro diretto tra pretendenti allo stesso obiettivo. Sia a noi che alla Triestina mancano dei punti in classifica.  Il nostro  campionato è di fatto iniziato dopo Mantova, perché nelle prime partite  abbiamo lasciato punti per strada, mentre dopo la squadra ha rispettato le aspettative di tutti noi. Ci mancano i punti di inizio campionato e credo che qualche punto in più sarebbe stato giusto per quanto abbiamo fatto.. Nel contempo, anche la Triestina è una squadra la cui classifica non rispecchia il vero valore dell’organico.

Daniele Orlandi - Agenzia Stampa Italia

.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information