Screenshot 2020 12 24 Le dichiarazioni di Caserta post Perugia Ravenna Caserta in pillole prima di Matelica-Perugia. Il mister dedica un pensiero ad Eugenio Rossi, il tifoso di Tavernelle scomparso giorni fa.

A Matelica mi aspetto una buona gara dai miei.

A Matelica  dai miei ragazzi mi aspetto una buona gara perché nella pausa  abbiamo  lavorato molto bene, sia sul piano fisico che tattico e tecnico, ma soprattutto su quello fisico, visto che avevamo qualche giorno di lavoro in più rispetto alle settimane normali. Ho visto bene i ragazzi in questo periodo, per cui mi aspetto una risposta adeguata sul campo.

Michele Vano

Michele Vano è un giocatore molto strutturato, ha caratteristiche che integrano la nostra attuale rosa in attacco. Negli anni scorsi ha fatto molto bene, quest’anno nella prima parte del campionato invece ha fatto mendò bene. Ma questo vuol dire che è animato dalla voglia di fare un  girone  di ritorno rilevante. Può darci una mano,  anche se a  livello fisco è un po’ indietro rispetto ai compagni,  probabilmente perché viene da un lavoro impostato diversamente dove giocava.

Disponibili ma non al massimo: Monaco, Sounas e Favalli

Monaco Sounas e Favalli.sono tutti e tre disponibili, anche se non sono al cento per cento della condizione.  Favalli è più avanti degli altri due, sta meglio anche se non è al top. Sounas ha saltato due allenamenti per una botta rimediata a inizio settimana, Monaco ieri non si è allenato. Ma partono tutti e tre per Macerata.

Matelica squadra organizzata

Il Matelica è una squadra aggressiva, molto organizzata, sta facendo davvero bene. Ha avuto un calo fisiologico, ma si è  si è ripresa bene. Sarà una partita difficile,  ma noi in questo periodo abbiamo lavorato su molti aspetti e ci siamo preparati bene al match.

Anche la difesa a quattro

Questa settimana abbiamo potuto lavorare anche più specificatamente sui singoli reparti e in difesa abbiamo provato anche  la linea a quattro. Questo perché bisogna saper cambiare modulo, a partita in corso o da inizio gara. Perciò, bisogna saper cosa fare e come interpretare il gioco nelle diverse situazioni tattiche, visto che la difesa a tre o a questo sono cose completamente diverse.

Nessun giocatore determina il modulo

Monaco non è al meglio, ma la difesa a tre non dipende da un giocatore. Non cambia il mio modo di vedere in base a chi ho disponibile. E chi sta fuori per me fa parte della causa come gli altri.

Il mercato? Non ne parlo.

Del mercato non ne voglio parlare, né in entrata, né in uscita. Parlatene con la società e il direttore sportivo, che lo seguono. Il mio compito è un altro, io devo  devo pensare al campo e insieme alla squadra dobbiamo restare concentrati. Altrimenti, in questo mese di mercato, che sarà un “casino” per le tante notizie che usciranno, rischiamo di sprecare energie preziose. La società sa come voglio giocare e quale è la mia idea di calcio: ho bisogno di giocatori duttili per i diversi moduli che dovremo fare.

Giocheremo per Eugenio

Ho saputo della scomparsa di Eugenio Rossi, grande tifoso  del Perugia. Sono venuto a conoscenza della sua storia e allora speriamo di poter dedicare a lui una vittoria col Matelica.

Daniele Orlandi-Agenzia Stampa Italia


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information