convegno Todi2Obiettivo: incrementare il turismo esperienziale del territorio unendolo alle eccellenze culturali naturalistiche e agroalimentari


(UNWEB) Todi– La ripresa economica passa anche attraverso il turismo, un turismo che deve integrarsi con il territorio, per questo ieri è stato presento il programma di eventi “Progetto natura, cultura e sentieri - La bellezza vi aspetta”, dei comuni di Todi e Monte Castello di Vibiok, alla presenza del Sindaco del Comune di Todi Antonino Ruggiano ed il Sindaco del Comune di Monte Castello di Vibio Daniela Brugnossi con l’assessore Claudio Ranchicchio per il Comune di Todi e l’assessore Agnese Cerquaglia del Comune di Monte Castello di Vibio. Il progetto è finanziato dalla Mis. 8.7.1. del POR - FESR 2014/2020 per l’Umbria e prevede la realizzazione di una fitta calendarizzazione di iniziative, dal 25 giugno a domenica 17 ottobre, che animeranno la prossima stagione estiva.
Lo scopo è valorizzare le eccellenze del territorio di Todi e di Monte Castello Vibio, grazie ad una serie di azioni che porteranno all'implementazione del turismo esperienziale del territorio ed in particolare lungo la sentieristica ed in nel "percorso del Furioso". Per proporre una accoglienza idonea al turista le amministrazione si sono attivate con una serie di interventi strumentali del percorso: sistemazione del fondo stradale; interventi di sistemazione del verde e segnaletica e realizzazione aree attrezzate.
Per valorizzare le peculiarità delle eccellenze culturali, naturistiche e agroalimentari verranno realizzati eventi sistematici tutti i weekend a partire dall’accoglienza venerdì con aperitivo a cura dell’ Associazione “. Todi Terra dei Vini “ e trekking urbano presso lo IAT di Todi e con il termine ogni domenica pomeriggio con la visita al Teatro della Concordia a Monte Castello di Vibio. Nella prima mattina di ogni domenica si organizzerà presso le strutture di eccellenza situate lungo il percorso del Furioso, in punto di incontro del gruppo di turisti sia locali che stranieri x lo start di varie attività outdoor con il coinvolgimento delle Associazioni Sportive locali. L’incentivazione allo svolgimento dell’attività sportiva all’aria aperta sarà focale, vista la grande attenzione alla tutela della salute, alla sostenibilità ed ai sani stili di fruizione di questo ecosistema.
Tra le Associazioni coinvolte sono Uncover Umbria, che si occupa di ciclovie, eco-bike e tutela dell’ambiente e del paesaggio relativo alla sentieristica ed avrà un ruolo importante nell’attuazione del progetto; l’ASD Angler, Associazione di Pesca Sportiva, che gestirà un’attività di avvicinamento alla pesca di fiume per ragazzi ed una notte in tenda per una avvincente pesca notturna presso il campo di Pesca Sportiva di Montemolino, sul fiume Tevere, collegato con il Percorso del Furioso. Le passeggiate a piedi saranno rese ancor più interessanti da guide naturalistiche e ornitologiche vista la ricca fauna del parco.
Oltre all’attrattore principale, costituito dal “Percorso del Furioso”, saranno attivati attività di valorizzazione dei luoghi di interesse culturale con un’ azione coordinata tra il Comune di Todi e il Comune di Monte Castello Vibio, con il coinvolgimento di altri importanti soggetti turistici complementari al progetto.
L’Arcus Tuder, Associazione di Arco Storico, ad esempio nella settimana dal 7 al 18 ottobre chiuderà il progetto con rievocazioni storiche.
Ai turisti, amanti della natura che percorreranno il “Percorso del Furioso”, verranno proposte visite al Circuito dei Teatri, con il coinvolgimento specifico del Teatro Comunale di Todi, del magnifico Teatro del Nido dell’Aquila, che si trova nel centro storico di Todi, e del Teatro della Concordia, nel cuore di Monte Castello Vibio, conosciuto da tutti come il “Teatro più piccolo del mondo” che la domenica pomeriggio sarà visitabile anche per coloro che la mattina si sono dedicati alle attività outdoor. Per tale percorso di visita sono coinvolte nel progetto Coop Culture e APS Società Teatro della Concordia.
Dalle visite ai Teatri, veri gioielli del nostro patrimonio culturale, il turista potrà apprezzare la perizia e la bravura dei tanti artigiani che hanno lavorato in essi, ripercorrendo idealmente il percorso artistico-culturale delle botteghe storiche di Todi e di Monte Castello dove sono nati, cresciuti e formati alcuni dei più bravi falegnami, ebanisti, architetti e decoratori del nostro Paese.
Nel percorso riguardante le botteghe artigiane non potrà mancare una visita alla Chiesa di San Giuseppe, storica sede dell’antichissima Confraternita dei Falegnami, risalente al periodo medioevale.
Il coinvolgimento delle aziende agricole locali è di nodale importanza e verrà qualificato dalla certificazione di alcuni prodotti tipici di eccellenza che vedrà coinvolto l’Istituto agrario partner del progetto.
Per tutte le informazioni e per le prenotazioni delle visite, verranno pubblicati una mail e un numero di telefono dedicato.

convegno Todi


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information