Family Help Logo 600(UNWEB) La misura è prevista nel programma operativo sociale del Fse

 Di seguito il testo integrale dell’interrogazione in oggetto presentata da due consiglieri di opposizione:

“PREMESSO CHE:

Family Help è un intervento finanziato dal P.O.R. (Programma Operativo Sociale) F.S.E. (Fondo Sociale Europeo) Umbria 2014-2020 nell’Asse “Inclusione sociale e lotta alla povertà”, che può essere richiesto sulla base di un Avviso pubblicato periodicamente. Rientra negli interventi previsti dalla scheda di intervento dall’Accordo di collaborazione tra Regione Umbria e Comune di Perugia Capofila della Zona Sociale n. 2. Prevede l’erogazione di un contributo economico a sostegno della persona che lavora o è inserita in un percorso di formazione o qualificazione professionale;

L’intervento serve per affrontare le difficoltà legate alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, per coniugare il diritto di lavoro con il diritto di cura familiare e per ridurre la disparità di genere, creando le condizioni necessarie per una loro maggiore partecipazione e/o permanenza delle donne sul mercato del lavoro;

Il contributo massimo erogabile è di 2.000 euro e deve essere usato per coprire le spese sostenute per la retribuzione di prestazioni/servizi integrativi flessibili, da parte di un prestatore di lavoro a domicilio, acquisibili nel rispetto della normativa in materia di lavoro quali, per esempio, attività di supporto a bambini e ragazzi, incluso l’accompagnamento a scuola o nelle attività extrascolastiche o l’aiuto nello svolgimento dei compiti scolastici, ed attività di supporto all’espletamento di attività domestiche e alle diverse necessità quotidiane, accompagnamento di persone (quali minori, adulti ed anziani in difficoltà);

CONSIDERATO CHE:

Il Comune di Perugia, in qualità di Comune capofila della zona sociale n. 2, pubblica periodicamente e fino ad esaurimento fondi un Avviso pubblico per l’accesso al Progetto Family Help. L’erogazione del contributo dipende dalla valutazione di ammissione della domanda presentata e della successiva approvazione della graduatoria;

La fase di verifica dell’ammissibilità delle domande e di valutazione con l’attribuzione del punteggio si conclude entro un massimo di 30 giorni dalla scadenza dell’Avviso pubblicato. L’amministrazione comunicherà l’esito della domanda a tutte le persone che l’hanno presentata; in caso di ammissione, dal momento del ricevimento della comunicazione, gli aventi diritto avranno 30 giorni per presentare l’Atto Unilaterale di Impegno completo e ricevere la metà del contributo richiesto;

SI INTERROGA IL SINDACO E LA GIUNTA:

Su quante richieste sono state finora presentate;

Su quante richieste sono state finora soddisfatte;

Se sono stati rimodulati altri progetti, al fine di evadere il più alto numero possibile di richieste”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information