fotoTorgianoGuerraSaleUn esempio rispetto a come la pandemia può spingere alla valorizzazione, nonché alla promozione delle tradizioni popolari e folcloristiche del territorio

(UNWEB) Perugia - Fiori di Sale è un progetto ideato dal Comune di Torgiano insieme all'associazione Guerra del Sale. Nel 2018 nasce la Guerra del Sale, manifestazione che rievoca la battaglia del 3 giugno 1540. É proprio il Baglioni che racconta come gli abitanti di Torgiano presero il "crepare dei cannoni" una grazia del cielo, che presero a festeggiare in occasione del Corpus Domini.

Nel 2019 con l’intento di far progredire in maniera organica la manifestazione nasce l’Associazione Guerra del Sale. E dalla prima edizione ad oggi ogni anno un importante tassello viene aggiunto per aumentare la suggestione degli spettatori. Quest’anno grazie a Fiori di sale è stato realizzato il conio del sale che reca l’effige di Sant’Ercolano.

La Guerra del Sale vede un grande successo sin dalla prima edizione, se non che arriva la pandemia Covid 19. Trascorrono le prime fasi d'emergenza, che si susseguono, purtroppo, fino a rischiare di perdere tanto entusiasmo e tanta partecipazione della cittadinanza. È allora che l'amministrazione comunale, di concerto con l'associazione di cui essa stessa fa parte, decide di partecipare al bando “Eventi culturali per la promozione del territorio - tradizioni popolari e folcloristiche” del 2021 emanato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

"Abbiamo cercato, in primis, un modo che ci consentisse di continuare a mantenerci in rapporto con i torgianesi, nonostante la pandemia" spiega il Sindaco Eridano Liberti "il progetto Fiori di Sale si concentra, infatti, su tutte quelle attività che si svolgono con l'obiettivo finale della Guerra del Sale, ma che, in realtà, valorizzano le competenze artigianali del territorio che si mettono a servizio della comunità con laboratori condotti in modalità volontaria, producendo un innalzamento culturale di grandi e piccini, oltre a creare un attrattore culturale importante per tutto il comprensorio del perugino".

“La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia - sottolinea Cristina Colaiacovo, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia - ha particolarmente a cuore le progettualità che creano continuità fra conservazione dell’identità e valorizzazione del patrimonio culturale. “Fiori di Sale" può essere una buona sperimentazione per patrimonializzare le risorse già presenti nel territorio torgianese, in una prospettiva interessante per i giovani studenti e lavoratori, come anche per coloro che scelgono l’Umbria come meta turistica”

Ad entrare nel vivo delle attività progettuali è Tatiana Cirimbilli, Presidente dell'Associazione Guerra del Sale: "Con sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia è stato possibile condurre un processo di ricerca storica grazie al quale abbiamo individuato strumenti, tecniche e competenze necessarie all'attivazione dei laboratori di conio, sartoria e composizione artistica, i cui frutti verranno divulgati in sede di webinar e momenti di piazza".

"Una sperimentazione particolarmente significativa è quella che si vuole avviare con il concorso Rime di Sale" racconta Gianluca Foresi, già Direttore Artistico della Guerra del Sale e, oggi, in veste di Direttore Artistico del progetto Fiori di Sale "che quest'anno è rivolta ai quattro rioni che si contendono il Palio del Sale. Se la competizione avrà il successo che stiamo riscontrando, nulla vieta che si possa pensare di estendere l'idea agli studenti, mettendo in sinergia l'attività compositiva con le attività didattiche relative agli studi letterari, storici e artistici".

“Nonostante le difficoltà dovute alla pandemia era importante continuare a dare una continuità a questa manifestazione” conclude la Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei “un evento, frutto di ricerca storica, che non solo è utile alla promozione del territorio, ma rappresenta anche un importante momento di socialità per l’intera comunità. Mi complimento dunque con gli organizzatori e tutti soggetti coinvolti per il lavoro svolto, nonostante le difficoltà, certa che quello di quest’anno sia l’ennesimo tassello di un quadro che diverrà sempre più ampio”.

I frutti delle azioni progettuali di Fiori di Sale saranno godibili nel corso della giornata di festa che, se pur in pieno rispetto delle normative anti Covid 19, il Comune di Torgiano, assieme all'associazione Guerra del Sale, propone alla cittadinanza e a quanti vorranno unirsi domenica 14 novembre. Per ricevere maggiori informazioni è possibile contattare lo 075 6211682 o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information