ok esterni ospedale IMG 5243 lato(UNWEB) Terni. In seguito alla diagnosi di morte cerebrale di una donna di 70 anni, effettuata da una apposita commissione attivata dalla Direzione Sanitaria dell'Azienda Ospedaliera Santa Maria e costituita, in tal caso, dal medico legale, il dottor Luigi Carlini, dal rianimatore dottor Manuelito Diamanti, dal neurofisiologo dottor Giuseppe Stipa, si è proceduto, previo consenso espresso dai familiari, all'espianto del fegato, dei reni e delle cornee.

L'espianto è stato eseguito da un team multidisciplinare costituito dalla anestesista dottoressa Rita Commissari, dall'oculista dottor Carlo Benedetti e da chirurghi di equipe specialistiche giunte da Perugia e Ancona.

Le procedure di accertamento ed espianto sono il risultato di un lavoro multidisciplinare che coinvolge le figure professionali dell'anestesista-rianimatore neurologo, del medico legale, dei chirurghi, degli oculisti e degli infermieri.

"L'attivazione dell'Ufficio Coordinamento Aziendale Trapianti da parte della Direzione - spiega il direttore sanitario Alessandra Ascani - rispetta pienamente le indicazioni regionali. La donazione degli organi rappresenta un esempio di lavoro di squadra e di rete in quanto coinvolge più realtà sanitarie. Come direzione teniamo a ribadire l'importanza della donazione degli organi come gesto di solidarietà' e altruismo, che può' donare speranza e nuova vita".


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information