centro storico PerugiaIl ringraziamento dell'Amministrazione comunale di Perugia. 

(UNWEB) Perugia.  Una vita salvata da un tentativo di suicidio messo in atto lungo il raccordo Perugia-Bettolle nella zona di Piscille. E’ questo il risultato ottenuto dai militari della scorta del procuratore generale Sergio Sottani nella giornata di ieri, quando hanno tratto in salvo una persona che minacciava di gettarsi dal cavalcavia. Sono stati il colpo d’occhio del magistrato ed il coraggio e la freddezza di Domenico Mesiti e Giulio Zazzaretti, rispettivamente maresciallo e appuntato dei carabinieri, e di Massimo Vergari, sostituto commissario coordinatore della polizia di Stato, a sventare il gesto estremo restituendo la donna all’affetto dei suoi cari.

“Vogliamo ringraziare, a nome dell’intera città e dell’Amministrazione – sottolinea il sindaco Andrea Romizi – il dottor Sottani e gli uomini della sua scorta per questo gesto che conferma, per l’ennesima volta, la professionalità e la prontezza d’intervento che i militari presenti in città dimostrano giorno dopo giorno. Siamo grati a tutte le forze dell’ordine per il sostegno e la protezione che garantiscono alla cittadinanza, non esitando mai a mettersi in pericolo per il bene comune. Questo è quanto accaduto nel caso di specie, in cui Mesiti, Zazzaretti e Vergari sono intervenuti con decisione, tatto e prudenza allo stesso tempo, ottenendo alla fine il risultato sperato”.


stampaitalia 300x250